Personale

Il caso dell’estate

Dlin-dlon!
“Signora? Buongiorno. Sono la postina!”.
Sbadiglio, e premo automaticamente il pulsante del citofono. “Grazie, le apro subito. Buon lavor…”.
“No, no!”, mi interrompe la postina. “È che c’è un pacco per lei, che non entra in buca. Glielo lascio sulla cassetta delle lettere?”.
“Un pacco per me?”, trasecolo, stupita. “Ma è sicura? Non aspetto niente…”.
La postina mi guarda male (beh, era tre piani sotto e parlava al mio citofono, ma sono certa che mi ha guardata male). “Signo’… c’è il suo nome scritto sulla busta, veda un po’ lei…”.

Pare che i lettori del mio blog abbiano statisticamente un Q.I. sopra la media (non so darmi spiegazione per un tal fenomeno, ma ditemi un po’ voi se non è vero).
Pare che i lettori del mio blog mi considerino una ragazza intelligente (e ve lo assicuro: questo non è vero).
Pare che i lettori del mio blog (e nello specifico, questo singololettore) abbian visto crollare il loro mito, quando la sottoscritta ha osato proclamarsi fan della saga di Twilight (senza neanche averla letta; basandosi solo su una recensione del suo film).

Insomma: una affermazione del genere era seriamente scandalosa.
Il Cappellaio Matto, essendo per l’appunto Matto, si è sentito in dovere di far qualcosa per porre fine alla triste circostanza.
E così – essendo per l’appunto un Matto – ha preso dallo scaffale la sua copia di Twilight… e l’ha imbustata, a pro’ della scrivente.

Ma come si suol dire, il confine fra follia e genialità è notoriamente molto labile.
E io ho come la vaga impressione che il Cappellaio Matto l’abbia superato di gran lunga, ‘sto confine, ripensando a quello che mi si è parato davanti agli occhi quando ho aperto la mia busta.

Una copia di Twilight.
In busta trasparente.
Con un post-it appeso sopra.

E sul post-it, a chiare lettere, le seguenti, testualissime, parole:

Insomma: mi hanno sottoposto un caso delicato.
Ha gli occhi di tutti i mass-media (di tutto il mondo!) puntati contro.
Ma io sarò ligia al mio dovere, e farò di tutto per non farmi influenzare.
L’udienza è sospesa: io, mi ritiro per deliberare!

 

P.S. : questo post è dedicato a tutti quelli che si sono lamentati, perché non sapevano come immaginarmi nonostante mi leggessero da più di cinque anni.
Ecco: adesso, sapete come immaginarmi (e cioè, come una demente che esamina libri coi guanti di lattice, per non compromettere le prove).
E il dramma è che voi starete ridacchiando, ma invece io lo faccio per davvero, e abitualmente!
In fin dei conti, son bibliotecaria…

29 thoughts on “Il caso dell’estate

  1. Appoggio completamente il Cappellaio Matto.E' un grande!Così capirai quanto è assurdo il tuo amore per questa saga…Noi però continuiamo a non sapere come immaginarti.Io te lo dico.Per me sei esattamente come la Belle dell'avatar, vestiario compreso.Perciò vedi tu.Forse è il caso che una fotina la posti.ciau e buona letturaChiara

  2. Chiara, ma tu non sei mai contenta! Adesso sai che ho i capelli castani, corti, lisci; un pezzo di vestito l'hai pure visto… e che vuoi di più dalla vita?! :-DStella, no, ovviamente non leggo con i guanti in lattice (LOL!): uso i guanti in lattice per maneggiare i libri della biblioteca, quando ce n'è bisogno (cioè quasi sempre).Fatto sta che però siete liberissimi di immaginarmi con i guanti in lattice intenta a maneggiare libri… e non sareste lontani dal vero ;-)(In realtà, a forza di usare il lattice, temo di esserci diventata allergica: ultimamente mi da veramente molto fastidio. Adesso uso guanti di cotone, tipo quelli dei camerieri, anche se è una seccatura perché poi bisogna lavarli…).

  3. Grande  Cappelaio Matto!!!!Non vedo l'ora di leggere le deliberazioni di Lucyette in ordine al crimine contestato. A presto , Ornella 

  4. Sto post è fenomenale *____*Il Cappellaio Matto è matto seriamente ma a giudicare dal post-it è un genio, non che ne dubitassimo ovviamente XDLa foto coi guanti anche è geniale!!!Ma… chi chiamerà a testimoniare il nostro infallibile giudice?Ora però dovresti fare una foto tipo quella della copertina del libro, con la mela tra le mani… probabilmente risulteresti più cadaverica/vampiresca tu non pensi? :PPer il lattice, hai provato a metterli assieme i guanti? Cioè sotto quelli di cotone, sopra quelli di lattice di una misura un po'più grande della solita, magari così l'allergia non te la provoca e non devi lavare in continuazione i guanti di cotone.Daniele

  5. Cioè, vuoi una foto del genere? :-D(Non avevo mele in casa – e comunque non mi risulta di essermi mai innamorata di frutti proibiti :-P – e quindi l'ho sostituita con la prima cosa tondeggiante che ho trovato a portata di mano: dovrebbe essere uno gnometto che si arrampica all'interno di un…Boh? Non ho idea di cosa fosse 'sto frutto, prima di diventare un soprammobile!)Comunque sì: in effetti, quanto a pallore cadaverico sto messa bene anch'io… ;-)

  6. I guanti in lattice io li odio e non li uso neanche se c'è un quintale di polvere. XDAh, comunque… la saga l'ho letta tutta, l'ho odiata tutta e la distruggo sempre. XDL'inno alla castità è l'ultimo "problema" di quella saga, secondo me…

  7. il Cappellaio Matto ti ha lasciato altro lavoro? riepilogando: lo studio indefesso su libri non proprio di interesse, la visita virtuale guidata di Torino, e adesso la saga dei vampiri…spero che almeno la biblioteche abbiano più di qualche giorno di chiusura…Caldiss… cioè freschissimi auguri…Diego

  8. 'Sto Cappellaio potrà pure essere pazzo, ma anche tu, Lucy, non scherzi mica, eh? Quell'ultima foto ha un suo fascino psicopatico niente mica male, si. Gh"No, no!" disse la Regina. "Prima la sentenza e poi il verdetto!"Un drappello di giornalisti si è già accampato sotto casa tua, i talk show non parlano d'altro e l'opinione pubblica è in fermente attesa. C'è un paese spaccato in due!Siamo tutti ad aspettare il verdetto della Corte, si.

  9. 'Sto Cappellaio potrà pure essere pazzo, ma anche tu, Lucy, non scherzi mica, eh? Quell'ultima foto ha un suo fascino psicopatico niente mica male, si. Gh"No, no!" disse la Regina. "Prima la sentenza e poi il verdetto!"Un drappello di giornalisti si è già accampato sotto casa tua, i talk show non parlano d'altro e l'opinione pubblica è in fermente attesa. C'è un paese spaccato in due!Siamo tutti ad aspettare il verdetto della Corte, si.

  10. Geniale… ma come si sa la follia è genialità e chi meglio del Cappellaio Matto può arrivare a tanto?Circa la foto che hai scattato su suggerimento di Daniele credo che sia un melograno che quindi si avvicina alla mela :o)In attesa della sentenza…un sorriso :)

  11. Geniale… ma come si sa la follia è genialità e chi meglio del Cappellaio Matto può arrivare a tanto?Circa la foto che hai scattato su suggerimento di Daniele credo che sia un melograno che quindi si avvicina alla mela :o)In attesa della sentenza…un sorriso :)

  12. Suibhne: beh, infatti, se leggi il commento #3… ;-)Ornella, sì, ma senza fretta, è un caso complicato!Ho bisogno di tempo per arrivare a una soluzione… :-DChiara: eh, ma insomma! :-DDaniele, temo che tu non abbia ben chiaro il concetto di dover sfogliare le pagine di un libro con i guanti, povero fanciullo: già è tremendo doverlo fare con un solo strato di stoffa/lattice a ostacolarti i movimenti, figuriamoci con due strati messi assieme :-PIn realtà penso che adesso mi convertirò ai guanti in microfibra. Me ne han detto tutto il bene di questo mondo: devo provarli!Per il resto… uhm, sì, tu hai ragione: devo chiamare qualcuno a testimoniare. Devo richiedere perizie. Devo fare una lunga e approfondita indagine.Muahahahahaha, questa sì che è una idea: potrei chiamare a testimoniare voi! :-DDel resto avevate già commentato nell'altro post, ma posso sempre re-interrogarvi… qualcuno si offre per fare l'avvocato dell'accusa e della difesa, tanto per cominciare? :-PNaco, io sto diventando molto… disinvolta, con i libri della biblioteca, ma cerco disperatamente di controllarmi ("maddai, li conosco benissimo, non ho le mani sudate, non succederà niente, perché mai dovrebbe succedere qualcosa proprio a me?"… credo che molte disgrazie sian partite in questo modo, nella storia dell'umanità :-P). Insomma, cerco di autocostringermi a mettere i guanti quantomeno per i libri del Cinque-Seicento, anche se è una continua lotta interiore… condivido in tutto e per tutto il tuo odio verso il lattice :-DDiego, beh, formalmente io sono in vacanza, adesso… nel tempo libero dallo studio, almeno non mi annoio ;-)Cappellaio: argh! Detesto tutta questa attenzione mediatica: mi sento come il giudice di Chicago!!Per la cronaca, visto che vi è piaciuta la foto con i guanti in lattice, ero incerta se pubblicare quella che ho poi postato, o la alternativa B, con tanto di lente di ingrandimento per le indagini (lente d'ingrandimento da bibliotecaria, ovviamente):Vediamo se così Chiara è più contenta? :-PMarinz: un melograno!!Hai ragione, è sicuramente un melograno: grazie mille! :-D

  13. Suibhne: beh, infatti, se leggi il commento #3… ;-)Ornella, sì, ma senza fretta, è un caso complicato!Ho bisogno di tempo per arrivare a una soluzione… :-DChiara: eh, ma insomma! :-DDaniele, temo che tu non abbia ben chiaro il concetto di dover sfogliare le pagine di un libro con i guanti, povero fanciullo: già è tremendo doverlo fare con un solo strato di stoffa/lattice a ostacolarti i movimenti, figuriamoci con due strati messi assieme :-PIn realtà penso che adesso mi convertirò ai guanti in microfibra. Me ne han detto tutto il bene di questo mondo: devo provarli!Per il resto… uhm, sì, tu hai ragione: devo chiamare qualcuno a testimoniare. Devo richiedere perizie. Devo fare una lunga e approfondita indagine.Muahahahahaha, questa sì che è una idea: potrei chiamare a testimoniare voi! :-DDel resto avevate già commentato nell'altro post, ma posso sempre re-interrogarvi… qualcuno si offre per fare l'avvocato dell'accusa e della difesa, tanto per cominciare? :-PNaco, io sto diventando molto… disinvolta, con i libri della biblioteca, ma cerco disperatamente di controllarmi ("maddai, li conosco benissimo, non ho le mani sudate, non succederà niente, perché mai dovrebbe succedere qualcosa proprio a me?"… credo che molte disgrazie sian partite in questo modo, nella storia dell'umanità :-P). Insomma, cerco di autocostringermi a mettere i guanti quantomeno per i libri del Cinque-Seicento, anche se è una continua lotta interiore… condivido in tutto e per tutto il tuo odio verso il lattice :-DDiego, beh, formalmente io sono in vacanza, adesso… nel tempo libero dallo studio, almeno non mi annoio ;-)Cappellaio: argh! Detesto tutta questa attenzione mediatica: mi sento come il giudice di Chicago!!Per la cronaca, visto che vi è piaciuta la foto con i guanti in lattice, ero incerta se pubblicare quella che ho poi postato, o la alternativa B, con tanto di lente di ingrandimento per le indagini (lente d'ingrandimento da bibliotecaria, ovviamente):Vediamo se così Chiara è più contenta? :-PMarinz: un melograno!!Hai ragione, è sicuramente un melograno: grazie mille! :-D

  14. Ah ecco… no sai, cominciavo a preoccuparmi…la tua pazzia la conosciamo, ma ci sono dei limiti è…Ma non dovevi provare quelli in seta che io uso per sciare, di guanti???

  15. Ah ecco… no sai, cominciavo a preoccuparmi…la tua pazzia la conosciamo, ma ci sono dei limiti è…Ma non dovevi provare quelli in seta che io uso per sciare, di guanti???

  16. Ho già analizzato tutti i documenti in mio possesso, ma prima di pronunciare la sentenza mi era passato per la testa di (provare a) fare un vero processo online, cercando fra i lettori un avvocato difensore, un perito, eccetera… :-PPerò non posso farlo adesso: siete tutti in vacanza…

  17. Lucyette,ma saresti voluta davvero diventare come la Rowling, o solo famosa come lei?Perché se Harry Potter è divenuto un caso di vendite, ritengo che sia dovuto quasi esclusivamente al fatto che non c'era, e sembra non ci sia, niente di meglio, a livello di narrativa di genere, o "per ragazzi" se proprio la vogliamo chiamare con una etichetta.Peccato per Torino, io sono molto affezionato alla mia città.

  18. Uh, un Torinese!! CEREA!Beh, non saprei: da piccola sognavo di scrivere una saga bella come Harry Potter, ma sognavo anche che avesse tutto il successo di Harry Potter (insomma: io perdo tempo a scrivere una cosa, almeno apprezzatela in tanti! :-P). Quindi direi che le due cose andavano di pari passo, insomma… :-)

  19. Eh? No, io sono di Modena.Intendo dire che mi sento radicato nella mia città, e quindi mi sarebbe dispiaciuto traslocare per lavoro come mi pare tu dica di aver fatto… :-)Harry Potter ha avuto troppo successo dovuto alla pubblicità, e non all'effettivo merito, è più che altro per questo che mi dà molto fastidio, perché oggi, con la pessima prassi di tv e quotidiani, tutto tende a venire spinto in questa maniera. C'è un che di diabolico in questo, poiché spesso hanno eco cose del tutto prive di meriti.

  20. Eh? No, io sono di Modena.Intendo dire che mi sento radicato nella mia città, e quindi mi sarebbe dispiaciuto traslocare per lavoro come mi pare tu dica di aver fatto… :-)Harry Potter ha avuto troppo successo dovuto alla pubblicità, e non all'effettivo merito, è più che altro per questo che mi dà molto fastidio, perché oggi, con la pessima prassi di tv e quotidiani, tutto tende a venire spinto in questa maniera. C'è un che di diabolico in questo, poiché spesso hanno eco cose del tutto prive di meriti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...