Personale

Conoscersi su Internet

(Per far contenta Layla!)

Ciao Marco,

scusa se ti derido sul mio blog… non ci conosciamo, quindi forse dovrei star zitta, ma poi ho pensato che due dritte potrebbero far piacere, a tutti i ragazzi nella tua stessa condizione.

Vedi, Marco, io non critico il tuo approccio, così a prescindere. Il Web è veramente pieno di persone, e quindi chi lo sa: magari ti può anche capitare, di trovar su Facebook la tua anima gemella. Sei libero di mandar messaggi di questo genere, e sei libero di aspettar risposta: magari è il tuo giorno fortunato, e ti risponde davvero la donna dei tuoi sogni.

La matematica non è opinione, Marco, e né manco la statistica: quindi è legittimo anche mandare lo stesso messaggio a cinquanta donne diverse, aspettando di vedere se qualcuna ti risponde. Fallo pure.

Ma Marco: vuoi un consiglio, mio povero fanciullo?
Quando mandi lo stesso messaggio a cinquanta donne diverse,
ti prego,
stai attento.
Controlla il nome.

Io, Marco, non mi chiamo affattoElena”.

40 thoughts on “Conoscersi su Internet

  1. Infatti, appena ho letto il nome, mi sono chiesta: Ma è il contatto di Lucia, o vuole commentare qualcosa di un'altra persona? XDAnche a me successe una cosa del genere, una volta: uno mandò unh messaggio privato a me e a centomila persone, tra cui alcune mie amiche, tutte amanti del Giappone. Io lo ignorai, un'altra gli rispose e lo mandò a cagare. Mi passò la sua risposta, ma mi sa che l'ho persa con l'ultima formattazione. Peccato!

  2. Infatti, appena ho letto il nome, mi sono chiesta: Ma è il contatto di Lucia, o vuole commentare qualcosa di un'altra persona? XDAnche a me successe una cosa del genere, una volta: uno mandò unh messaggio privato a me e a centomila persone, tra cui alcune mie amiche, tutte amanti del Giappone. Io lo ignorai, un'altra gli rispose e lo mandò a cagare. Mi passò la sua risposta, ma mi sa che l'ho persa con l'ultima formattazione. Peccato!

  3. No, vabbeh, ovviamente anch'io ignoro a prescindere tutti i messaggi della gente che non conosco, e ancor di più i messaggi di questo genere… ma questo qua era geniale! :-DCioè, aveva già raggiunto un certo livello di elaborazione, per dire (ho visto la tua foto… mi ha colpito… ho voluto contattarti), e poi si dimentica di cambiare il nome facendo copiaincolla? Ma è un genio! :-DChiara, sai che a me ha sempre fatto morir dal ridere il termine "moroso" per dire "fidanzato"? :-D Cioè, in dialetto ce l'abbiamo anche noi, ma non è passato nell'Italiano colloquiale, qui in Piemonte… e infatti mi fa sempre morir dal ridere sentire qualche ragazza che parla del suo moroso: mi sembra sempre che si stia parlando di un debitore insolvente… :-PE comunque, dai, era evidente che era solo una scusa di Marco per vedere se io… cioè, se Elena era single o impegnata ;-)

  4. AAAAAHHHH, cosa mi avete fatto ricordare!! Una volta avevo ricevuto un PVT su Splinder che era semplicemente splendido, non so cosa si fosse fumato il tizio prima di spedirmelo. Io ero già tutta entusiasta e pensavo di trascorrere l'eternità immersa nei cerulei gigli delle nuvole dei suoi sogni, (sto scherzando, eh!), ma poi ho scoperto che lo stesso messaggio era stato mandato all'incirca a tutte le mie "amiche" nella lista contatti di Splinder… ma era un capolavoro: lo sono andata a cercare nell'archivio e lo posto qui, a pro' dei lettori maschi :-D(Le femmine, presumibilmente, l'hanno già ricevuto a suo tempo :-P)Nella più astratta delle fantasie, amo immaginarti su un tram che volge verso il tramonto. (Un tram??) Fuori il vento sussulterebbe fra le gemme umide d'un temporale trascorso e le nuvole s'intreccerebbero fra il grigio e l'azzurro. Da lassù limpidi raggi contrasterebbero l'erba e gli scuri tronchi, il mio sguardo al tuo volto. (Eh?) Ed eccomi lì, animato da uno stupido impaccio, da uno sciocco desiderio di parlarti. Penserei: in quanti modi avrei potuto iniziare? Purtroppo quando leggerai questo biglietto io sarò già lontano da te, entrambi ci ritroveremo ancora dispersi fra le vite quotidiane e forse se non ti avessi nemmeno consegnato questo foglio la mia presenza sarebbe per te rimasta sempre impercepita ed assente. […]Nel delineare contorni di sogni, eccomi lì avvolto dall’immanenza di quelle pareti. Nel silenzio rotto solo dal ronzio delle ruote e increspato dal vociare dei passeggeri. Avrei voluto sentire la tua voce squillante e scrutare il tuo sguardo discendendo gli incerti labirinti del tuo animo. Sarei cosciente della follia del consegnarti questo biglietto, cosciente che i pensieri a te rivolti dovrebbero essere stati almeno sonoramente invocati dalla mia voce, ma in quell'attimo non saprei far altro che tacermi. Anche se ti avessi parlato poi sarebbe giunta la sfuggevolezza di un congedo, riassunto forse in un semplice ‘Ciao’; ma non ho mai saputo ammettere l’assolutezza degli svogliati addii.Vorrei avere più tempo per conoscerci, per condividere i nostri interessi, i percorsi dei nostri progetti con fulgida coscienza, protagonista tanto distante dai miei giorni. […] Ora tendo la mano, tu che farai? Potrò scorgerti ancora fra i cerulei gigli delle nuvole dei miei sogni? Oppure correndo su spiagge desolate di un’isola del pacifico, dove solo le nostre risa riecheggeranno nel vuoto splendore della luce? E nei luoghi in cui saremo domani tu mi cercherai? Di certo io ti aspetterò!Aspetta e spera

  5. AAAAAHHHH, cosa mi avete fatto ricordare!! Una volta avevo ricevuto un PVT su Splinder che era semplicemente splendido, non so cosa si fosse fumato il tizio prima di spedirmelo. Io ero già tutta entusiasta e pensavo di trascorrere l'eternità immersa nei cerulei gigli delle nuvole dei suoi sogni, (sto scherzando, eh!), ma poi ho scoperto che lo stesso messaggio era stato mandato all'incirca a tutte le mie "amiche" nella lista contatti di Splinder… ma era un capolavoro: lo sono andata a cercare nell'archivio e lo posto qui, a pro' dei lettori maschi :-D(Le femmine, presumibilmente, l'hanno già ricevuto a suo tempo :-P)Nella più astratta delle fantasie, amo immaginarti su un tram che volge verso il tramonto. (Un tram??) Fuori il vento sussulterebbe fra le gemme umide d'un temporale trascorso e le nuvole s'intreccerebbero fra il grigio e l'azzurro. Da lassù limpidi raggi contrasterebbero l'erba e gli scuri tronchi, il mio sguardo al tuo volto. (Eh?) Ed eccomi lì, animato da uno stupido impaccio, da uno sciocco desiderio di parlarti. Penserei: in quanti modi avrei potuto iniziare? Purtroppo quando leggerai questo biglietto io sarò già lontano da te, entrambi ci ritroveremo ancora dispersi fra le vite quotidiane e forse se non ti avessi nemmeno consegnato questo foglio la mia presenza sarebbe per te rimasta sempre impercepita ed assente. […]Nel delineare contorni di sogni, eccomi lì avvolto dall’immanenza di quelle pareti. Nel silenzio rotto solo dal ronzio delle ruote e increspato dal vociare dei passeggeri. Avrei voluto sentire la tua voce squillante e scrutare il tuo sguardo discendendo gli incerti labirinti del tuo animo. Sarei cosciente della follia del consegnarti questo biglietto, cosciente che i pensieri a te rivolti dovrebbero essere stati almeno sonoramente invocati dalla mia voce, ma in quell'attimo non saprei far altro che tacermi. Anche se ti avessi parlato poi sarebbe giunta la sfuggevolezza di un congedo, riassunto forse in un semplice ‘Ciao’; ma non ho mai saputo ammettere l’assolutezza degli svogliati addii.Vorrei avere più tempo per conoscerci, per condividere i nostri interessi, i percorsi dei nostri progetti con fulgida coscienza, protagonista tanto distante dai miei giorni. […] Ora tendo la mano, tu che farai? Potrò scorgerti ancora fra i cerulei gigli delle nuvole dei miei sogni? Oppure correndo su spiagge desolate di un’isola del pacifico, dove solo le nostre risa riecheggeranno nel vuoto splendore della luce? E nei luoghi in cui saremo domani tu mi cercherai? Di certo io ti aspetterò!Aspetta e spera

  6. "sbagliare nome anche in altre circostanze, pare che sia estremamente pericoloso!"Mi sento di confermare.Qualche anno fa; cena di gruppo. Presenti, fra gli altri, Lucia, un carissimo amico di Lucia, e una ragazza psicolabile (proprio nel senso che è in terapia) che fa una corte spietata, serrata, ai limiti dello stalking, al ragazzo di cui sopra.Cena: chiacchierando del più e del meno mentre si è seduti a tavola, l'Amico (nell'atto di farle un complimento, se non sbaglio), si rivolge alla ragazza psicolabile ma sbaglia il nome, e per un lapsus la chiama "Lucia", per l'appunto.La ragazza psicolabile ci rimane male.Lucia, vittima innocente dell'altrui stupidità, viene fisicamente aggredita da quella pazza pericolosa.Per cui, maschi: VI PREGO, fateci attenzione.Se è necessario, noi siamo anche disposte a andare in giro con un badge apposito; ma voi, per cortesia, STATE ATTENTI AL NOSTRO STRAMALEDETTO NOME.Mi viene ancora male adesso se ci ripenso.Ahio.

  7. "sbagliare nome anche in altre circostanze, pare che sia estremamente pericoloso!"Mi sento di confermare.Qualche anno fa; cena di gruppo. Presenti, fra gli altri, Lucia, un carissimo amico di Lucia, e una ragazza psicolabile (proprio nel senso che è in terapia) che fa una corte spietata, serrata, ai limiti dello stalking, al ragazzo di cui sopra.Cena: chiacchierando del più e del meno mentre si è seduti a tavola, l'Amico (nell'atto di farle un complimento, se non sbaglio), si rivolge alla ragazza psicolabile ma sbaglia il nome, e per un lapsus la chiama "Lucia", per l'appunto.La ragazza psicolabile ci rimane male.Lucia, vittima innocente dell'altrui stupidità, viene fisicamente aggredita da quella pazza pericolosa.Per cui, maschi: VI PREGO, fateci attenzione.Se è necessario, noi siamo anche disposte a andare in giro con un badge apposito; ma voi, per cortesia, STATE ATTENTI AL NOSTRO STRAMALEDETTO NOME.Mi viene ancora male adesso se ci ripenso.Ahio.

  8. Caspita, che avventure !!A me è accaduto anni fa di essere bersagliata da SMS provocanti, opera più che evidente di un  adolescente ingrippato. Non ho mai risposto, ma alla fine era diventato così noioso che ho pregato il mio ( allora) compagno di occuparsene. Costui era calabrese e l'ha chiamato e bruscamente interpellato col suo più forte accento meridionale: " A ragazzì, come ti permetti di mandare certi messaggi a a mia moglie?" Il poveretto si è profuso in scuse. Spero gli sia servito di lezione. Poteva anche capitargli di ingelosire un vero marito di quelli cattivi, e là c'era il suo numero di telefonino! Prudenza, ragazzi , prudenza!Cordialmente,Ornella 

  9. Caspita, che avventure !!A me è accaduto anni fa di essere bersagliata da SMS provocanti, opera più che evidente di un  adolescente ingrippato. Non ho mai risposto, ma alla fine era diventato così noioso che ho pregato il mio ( allora) compagno di occuparsene. Costui era calabrese e l'ha chiamato e bruscamente interpellato col suo più forte accento meridionale: " A ragazzì, come ti permetti di mandare certi messaggi a a mia moglie?" Il poveretto si è profuso in scuse. Spero gli sia servito di lezione. Poteva anche capitargli di ingelosire un vero marito di quelli cattivi, e là c'era il suo numero di telefonino! Prudenza, ragazzi , prudenza!Cordialmente,Ornella 

  10. Io giorni fa ho ricevuto sulla segreteria telefonica un messaggio di una ragazza che diceva: "amore mio, so maria, mi sono appena svegliata ma tu che fai? hai la segreteria? comunque ti amo troppo e desidero ******** e ******* e ancora ***** ma ti prego stasera voglio anche ****** e poi ti farò un ****** perchè so che ti piace. Ti amo troppo, baciiiii"O_O non mi va di richiamare la segreteria perchè costa, il succo era questa serie di oscenità… e io nn conosco questa tipa qui ma chi è??Comunque vedi perchè tentiamo disperatamente di trovarti qualcuno Lucia??? Vedi?? E' il destino che ti dice che è ora XD (scherzooo)Daniele

  11. Io giorni fa ho ricevuto sulla segreteria telefonica un messaggio di una ragazza che diceva: "amore mio, so maria, mi sono appena svegliata ma tu che fai? hai la segreteria? comunque ti amo troppo e desidero ******** e ******* e ancora ***** ma ti prego stasera voglio anche ****** e poi ti farò un ****** perchè so che ti piace. Ti amo troppo, baciiiii"O_O non mi va di richiamare la segreteria perchè costa, il succo era questa serie di oscenità… e io nn conosco questa tipa qui ma chi è??Comunque vedi perchè tentiamo disperatamente di trovarti qualcuno Lucia??? Vedi?? E' il destino che ti dice che è ora XD (scherzooo)Daniele

  12. Come dici tu stessa altrove, sei una calamita per queste cose… ma li becchi proprio tutti tu? Prova con l'acqua santa….A volte si dice "Se non sono matti non li vogliamo"… ma non devi per forza prenderla alla lettera!Diego

  13. ehheeh..qui se dici moroso pensi al fidanzato, difficilmente ad un cattivo pagatore.e poi moroso è più carino ed è meno pomposo di fidanzato.io per esempio ho ancora il moroso, anche se sono ormai 13 anni che stiamo insieme!Certo che te te li cerchi col lanternino!chiara

  14. ehheeh..qui se dici moroso pensi al fidanzato, difficilmente ad un cattivo pagatore.e poi moroso è più carino ed è meno pomposo di fidanzato.io per esempio ho ancora il moroso, anche se sono ormai 13 anni che stiamo insieme!Certo che te te li cerchi col lanternino!chiara

  15. Ornella, ma chi è che perde tempo e denaro a mandare sms provocanti a una che manco conosce? :-SCioè, gli è già andata bene di aver beccato una donna: per quanto ne sapeva lui, poteva anche star provocando un camionista peloso e sudaticcio!Mah… :-PDaniele, wow Diego, ma io non li voglio, i matti!!E' che mi circondano, e non riesco a liberarmene… :-SChiara, ecco, una cosa che non ho  mai capito tanto è questa atavica ritrosia a chiamare "fidanzato" (perché troppo impegnativo) la persona con la quale comunque hai una relazione stabile, duratura, destinata a durar nel tempo, ecc. Beh, dalle tue parti c'è l'alternativa di "moroso" che forse ha un significato leggermente diverso da tutti gli altri termini; ma io ad esempio muoio dal ridere quando sento alcune donne riferirsi al loro fidanzato come "il mio ragazzo" (e magari hanno trent'anni), "il mio uomo", "il mio lui"…D'altro canto, mi fanno proprio venire il nervoso quelle ragazzine che chiamano "fidanzato" quello che potrebbe essere meglio definito "il tizio con cui sto attualmente andando a letto in attesa di mollarlo e trovarmene altri dieci perché le esperienze fanno bene"… eccaspita, allora chiamalo con il suo nome: non so quale sia, ma di certo non è "fidanzato"!Beh, in effetti "fidanzato" è quello con cui hai intenzione di sposarti, quindi in effetti il termine "moroso" può essere utile per descrivere le varie tappe intermedie, immagino :-)Rici, hanno mai avuto successo? :-PAstrid, occavolo, mi dispiace tanto. Immagino che sia difficile accettare questa cosa.

  16. Ornella, ma chi è che perde tempo e denaro a mandare sms provocanti a una che manco conosce? :-SCioè, gli è già andata bene di aver beccato una donna: per quanto ne sapeva lui, poteva anche star provocando un camionista peloso e sudaticcio!Mah… :-PDaniele, wow Diego, ma io non li voglio, i matti!!E' che mi circondano, e non riesco a liberarmene… :-SChiara, ecco, una cosa che non ho  mai capito tanto è questa atavica ritrosia a chiamare "fidanzato" (perché troppo impegnativo) la persona con la quale comunque hai una relazione stabile, duratura, destinata a durar nel tempo, ecc. Beh, dalle tue parti c'è l'alternativa di "moroso" che forse ha un significato leggermente diverso da tutti gli altri termini; ma io ad esempio muoio dal ridere quando sento alcune donne riferirsi al loro fidanzato come "il mio ragazzo" (e magari hanno trent'anni), "il mio uomo", "il mio lui"…D'altro canto, mi fanno proprio venire il nervoso quelle ragazzine che chiamano "fidanzato" quello che potrebbe essere meglio definito "il tizio con cui sto attualmente andando a letto in attesa di mollarlo e trovarmene altri dieci perché le esperienze fanno bene"… eccaspita, allora chiamalo con il suo nome: non so quale sia, ma di certo non è "fidanzato"!Beh, in effetti "fidanzato" è quello con cui hai intenzione di sposarti, quindi in effetti il termine "moroso" può essere utile per descrivere le varie tappe intermedie, immagino :-)Rici, hanno mai avuto successo? :-PAstrid, occavolo, mi dispiace tanto. Immagino che sia difficile accettare questa cosa.

  17. leggo ora e per caso..allora ci son più di un cretino seriale..a me come a tantissime altre è capitato uno che scriveva a tutte le stesse cose..bimba dolce ..poi ho scoperto il tutto grazie ad una che lo ha sputtanato sul suo blog..che delusione..una certa ViolaSogna..magari ha scritto anche a te chissà..

  18. leggo ora e per caso..allora ci son più di un cretino seriale..a me come a tantissime altre è capitato uno che scriveva a tutte le stesse cose..bimba dolce ..poi ho scoperto il tutto grazie ad una che lo ha sputtanato sul suo blog..che delusione..una certa ViolaSogna..magari ha scritto anche a te chissà..

  19. Ciao, Holwen, benvenuta! :-D

    Guarda… a parte la delusione, io sono dell'idea che in certi casi sia anche pericoloso fidarsi di questi tizi che ti contattano su Internet dopo esser stati mortalmente colpiti dalla tua foto su FB. Nel migliore dei casi, sono dei cretini; nel peggiore dei casi, sono dei cretini molto spiacevoli con i quali non vorresti mai avere a che fare.
    Sono stata molto colpita da una cosa che è successa a una mia amica: sono stata colpita anche perché non si tratta di una adolescentella alle prime armi, ma di una ragazza di 24 anni (che, insomma, dovrebbe essere già un po' più "navigata" per certe cose). Epperò è una ragazza di 24 anni con uno spasmodico bisogno d'amore che non riesce a soddisfare.

    Insomma: c'è questo tizio che le scrive perché dice di essere stato molto colpito dalla sua fotografia su FB. Sembra molto… interessato, e quindi lei incomincia a chattarci: cosa fai? Cosa studi? Qual è il tuo lavoro?
    Ne emerge che lui è un fotografo e che vive nella stessa città della mia amica. Dopo un po' di tempo che chattavano assieme, lui le propone di incontrarsi, anche perché vuole farle un piccolo regalo: si offre di scattarle qualche foto (foto fatte da un fotografo professionista, quindi siamo a livello di book… un regalo di un certo valore che lusinga qualsiasi donna, insomma). Lei acconsente e si presenta fiduciosa nel suo studio… dove questo tizio cerca di convincerla a spogliarsi del tutto perché pretende di farle degli scatti di nudo artistico (dice lui), e per poco non le mette le mani addosso.

    Ripeto, questa cosa è successa a una ragazza di 24 anni: una giovane adulta, insomma. E' una cosa che mi ha colpito, perché vuol dire che davvero non si può mai star sicuri… se questo tizio era riuscito a illudere una ventiquattrene, figuriamoci come dev'essere facile illudere delle ragazzine più piccole (e più fragili! E più a rischio!).

  20. Ciao, Holwen, benvenuta! :-D

    Guarda… a parte la delusione, io sono dell'idea che in certi casi sia anche pericoloso fidarsi di questi tizi che ti contattano su Internet dopo esser stati mortalmente colpiti dalla tua foto su FB. Nel migliore dei casi, sono dei cretini; nel peggiore dei casi, sono dei cretini molto spiacevoli con i quali non vorresti mai avere a che fare.
    Sono stata molto colpita da una cosa che è successa a una mia amica: sono stata colpita anche perché non si tratta di una adolescentella alle prime armi, ma di una ragazza di 24 anni (che, insomma, dovrebbe essere già un po' più "navigata" per certe cose). Epperò è una ragazza di 24 anni con uno spasmodico bisogno d'amore che non riesce a soddisfare.

    Insomma: c'è questo tizio che le scrive perché dice di essere stato molto colpito dalla sua fotografia su FB. Sembra molto… interessato, e quindi lei incomincia a chattarci: cosa fai? Cosa studi? Qual è il tuo lavoro?
    Ne emerge che lui è un fotografo e che vive nella stessa città della mia amica. Dopo un po' di tempo che chattavano assieme, lui le propone di incontrarsi, anche perché vuole farle un piccolo regalo: si offre di scattarle qualche foto (foto fatte da un fotografo professionista, quindi siamo a livello di book… un regalo di un certo valore che lusinga qualsiasi donna, insomma). Lei acconsente e si presenta fiduciosa nel suo studio… dove questo tizio cerca di convincerla a spogliarsi del tutto perché pretende di farle degli scatti di nudo artistico (dice lui), e per poco non le mette le mani addosso.

    Ripeto, questa cosa è successa a una ragazza di 24 anni: una giovane adulta, insomma. E' una cosa che mi ha colpito, perché vuol dire che davvero non si può mai star sicuri… se questo tizio era riuscito a illudere una ventiquattrene, figuriamoci come dev'essere facile illudere delle ragazzine più piccole (e più fragili! E più a rischio!).

  21. D'accordo la capacità di illudere anche chi non ti aspetteresti che si faccia illudere, Lucy… ma a ventiquattro anni, con rispetto della tua amica parlando s'intende, io per lo meno eviterei di andar da sola in un luogo privato (sia uno studio o una casa) di qualcuno che conosco appena… a prescindere dalla fiducia che mi ispira.
    E' in ogni caso troppo presto.

    Fatto salvo che la denuncia ovviamente non gliela leva nessuno.

    Sì certi baluba divertono.
    Peccato non esistan solo quelli! :(

  22. D'accordo la capacità di illudere anche chi non ti aspetteresti che si faccia illudere, Lucy… ma a ventiquattro anni, con rispetto della tua amica parlando s'intende, io per lo meno eviterei di andar da sola in un luogo privato (sia uno studio o una casa) di qualcuno che conosco appena… a prescindere dalla fiducia che mi ispira.
    E' in ogni caso troppo presto.

    Fatto salvo che la denuncia ovviamente non gliela leva nessuno.

    Sì certi baluba divertono.
    Peccato non esistan solo quelli! :(

  23. Non voglio assolutamente giustificare la mia amica, perché sostengo (e sosteniamo tutti) che se la sia di fatto andata a cercare, con un certo tipo di comportamenti provocatori che… beh… di fatto, provocano. Peraltro non ci risulta che la ragazza abbia cambiato significativamente il suo comportamento, dopo questo brutto episodio.

    Però, nel caso specifico, mi sento quasi di spezzare una lancia in suo favore. Nel senso: dovendo incontrare un tizio che ho conosciuto solamente in chat, senz'altro non accetterei di andare al primo incontro a casa sua; ma in uno studio fotografico?
    Voglio dire: pure io entro negli studi fotografici di perfetti sconosciuti, quando devo farmi fare una fotografia; proprio perché è un luogo "lavorativo", e ovviamente si presume che il professionista che ci sta dentro sia lì per lavorare, e non per provarci con le clienti. Paradossalmente, dovessi incontrare un fotografo che ho conosciuto in chat, mi sentirei più tranquilla a farlo in un contesto lavorativo (lui che mi scatta le foto), piuttosto che in un bar o altrove (che sarebbe già più simile a un "appuntamento" classico).

    Secondo me, è proprio stato il luogo dell'appuntamento a fuorviarla.
    E con ciò non voglio comunque giustificarla, sia chiaro: ché a cercare l'amore su Internet, uno può anche intuire che finisca tendenzialmente male…

    Oh: comunque non è successo niente di grave, eh!
    Il tipo ci ha provato, lei l'ha insultato e è andata via… insomma: nessuna tragedia, per fortuna.
    Non ho idea se l'abbia denunciato… ma forse non ci sarebbero state nemmeno le basi, al limite.
    :-)

  24. Non voglio assolutamente giustificare la mia amica, perché sostengo (e sosteniamo tutti) che se la sia di fatto andata a cercare, con un certo tipo di comportamenti provocatori che… beh… di fatto, provocano. Peraltro non ci risulta che la ragazza abbia cambiato significativamente il suo comportamento, dopo questo brutto episodio.

    Però, nel caso specifico, mi sento quasi di spezzare una lancia in suo favore. Nel senso: dovendo incontrare un tizio che ho conosciuto solamente in chat, senz'altro non accetterei di andare al primo incontro a casa sua; ma in uno studio fotografico?
    Voglio dire: pure io entro negli studi fotografici di perfetti sconosciuti, quando devo farmi fare una fotografia; proprio perché è un luogo "lavorativo", e ovviamente si presume che il professionista che ci sta dentro sia lì per lavorare, e non per provarci con le clienti. Paradossalmente, dovessi incontrare un fotografo che ho conosciuto in chat, mi sentirei più tranquilla a farlo in un contesto lavorativo (lui che mi scatta le foto), piuttosto che in un bar o altrove (che sarebbe già più simile a un "appuntamento" classico).

    Secondo me, è proprio stato il luogo dell'appuntamento a fuorviarla.
    E con ciò non voglio comunque giustificarla, sia chiaro: ché a cercare l'amore su Internet, uno può anche intuire che finisca tendenzialmente male…

    Oh: comunque non è successo niente di grave, eh!
    Il tipo ci ha provato, lei l'ha insultato e è andata via… insomma: nessuna tragedia, per fortuna.
    Non ho idea se l'abbia denunciato… ma forse non ci sarebbero state nemmeno le basi, al limite.
    :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...