Personale

L’anello di fidanzamento

“Ehi, Ilaria! E dimmi un po’… come sta, Matteo?”.
Matteo è lo storico fidanzato della mia amica Ilaria: un ragazzo simpatico e gentile, che ricordo con piacere.
“Ah. Sì sì. Lui sta bene. Grazie. Sono stata a casa sua giusto la Vigilia di Natale. I suoi genitori erano via, per fare visita ad amici. Casa vuota. Abbiamo passato un bella serata, romantica. Carina”.
“Ah! Beh, ehm, perfetto… quando lo vedi, salutamel…”.
“Nonnò, ma aspetta”, mi interrompe: “devo raccontarti questa cosa. Cioè, è stata proprio una bella serata, capisci? Casa addobbata a festa, caminetto acceso, cena a lume di candela… bella, no? Romantica. Molta atmosfera”.
“Fantastico”.
“Sì, e poi andiamo sul divano, e ci facciamo un po’ di coccole, davanti al fuoco… e poi lui dice che deve ancora darmi il suo regalo di Natale, okay?”.
“Ah-ah”.
“E allora si alza e va in un’altra stanza, e torna con una di quelle scatolette… hai presente, quelle scatolettine piccole, da gioielliere? Quelle scatolette piccine, che dentro hanno il gioiello”.
“Sì, certo. Maddai, che bello: e cosa ti ha regalato?”.
“Beh, era di quelle scatolette che si aprono a ostrica, se ce l’hai presente. Insomma, quelle per gli anelli. Gli anelli belli, dico, di un certo valore”.
“Ah. Cioè… ossantocielo, ma è meraviglioso: ti ha regalato un anello di fidanzamento? Ti ha chiesto di sposarlo? Ma è bellissimo! Beh, in effetti da quant’è che state assieme?”.
“Eh. Son più di due anni e mezzo, e in effetti sto per laurearmi… voglio dire, un po’ me lo aspettavo. Cioè, non dico di sposarsi subito, ma che quantomeno ci si dica chiaro e tondo che c’è proprio l’intenzione…”.
“Certo, son d’accordo. È meraviglioso! È splendido!”.
“E io già mi immaginavo tutto… un po’ di tempo per cercar lavoro, una casa da affittare, cose così, e il vestito bianco… è stato splendido, mi sono immaginata tutto, in una frazione di secondo: una casetta, noi due, qualche bambino…”.
“Ma che bello! Beh, direi che è stato un bellissimo regalo di Natale, no?”.
“E infatti lui mi mette in mano la scatoletta e mi dice ‘buon Natale, amore mio’, e io la apro… Ma poi, proprio in questa bella atmosfera romanticissima, eh? Luci soffuse, caminetto acceso, pino illuminato, gelo alle finestre, sembrava di stare in mezzo a un film…”.
“Wow”.
“E sai cosa c’è, dentro alla scatola?”.
“Scusa, come sarebbe, cosa c’è? Ah, intenti la tipologia di anello? E che ne so io, fammelo vedere e basta, adesso son curiosa!”.
“C’è un presepio”.
“… eh?”.
“Un presepio. D’argento. In miniatura. Maria Gesù Giuseppe e gli animali, d’argento. Ministatuette da due o tre millimetri l’una. Pure brutte, fra le altre cose”.
“Stai scherzando, sì?”.
“Se scopro chi è quel deficiente che ha pensato bene di mettere uno schifo di presepio dentro a una scatoletta da gioielliere, di quelle per gli anelli…”. Sospira. “Se scopro chi è, giuro che gli mando un sicario sottocasa”.

Io credevo che la mia amica mi prendesse in giro.
Poi sono andata a controllare su Internet.
A quanto pare, questi cosi esistono davvero.

11 thoughts on “L’anello di fidanzamento

  1. Flalia, ma io sono convinta che lui non avesse minimamente pensato al possibile equivoco… cioè, sarebbe proprio sadico, nel caso! :-D

    Rici: in effetti, ora che ci penso, ne ho visti anch'io, di presepi simili, l'anno scorso… come idea, è anche originale!
    Certo che in effetti, vederti regalare una scatola per anelli dal tuo fidanzato e scoprire che dentro c'è un presepio… :-P

  2. Ago, in effetti concordo con te: è sempre molto buffo indagare i buffi processi mentali di voi maschi!

    Stella: beh, oserei dire che se una coppia sopravvive a questo, è decisamente pronta a tutto… :-P

    Suibhne, ma poverini! E perché diamine dovrebbero lasciarsi?
    (Okay, lui ha commesso gravi crimini contro l'umanità con questa uscita, ma a parte quello… ;-)

  3. Io al posto di quel ragazzo avrei detto che lei (la ragazza) è più bella di qualsiasi anello, che avrebbero quindi svilito la sua bellezza, perciò è più appropriata una scena della natività, che parla di Dio in terra. Chissà se ci avrebbe creduto….

  4. è il mio presepe. Giuro.
    Scatolina a forma di albero di Natale, Presepino dentro.
    Comprato a Napoli, nella via dei presepi, quando abitavo in 25 mq e altri presepi non potevo ospitarne.

  5. Ago, penso proprio di… no.

    Dabogirl, ci tengo però a precisare che, a detta della mia amica, la sua scatolina non era a forma di albero di Natale: era a forma di rosa rossa (!!!). Insomma, sembrava proprio perfetta per una proposta di matrimonio…
    Argh, la via dei presepi: ecco qualcosa dalla quale devo stare il più lontana possibile! Vista la mia insana passione per i presepi (li ADORO; a casa mia – intendo: sommando quelli miei a quelli dei miei genitori – ne abbiamo un sacco…). Vista la mia insana passione per i presepi, dicevo, credo che saccheggerei le bancarelle… :-P

    Cappellaio… sigh…
    Non ti meriti neanche una risposta, guarda…
    ;-P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...