Personale

Se tutti quanti lo sanno (ma hanno paura che l’amore è un inganno)

Gli sorrido, incoraggiante.
Lui mi guarda di rimando, imperturbabile.
Mi schiarisco la gola, cercando di esser il più possibile rassicurante. “Ascolta”.

Lui mi ascolta in perfetto silenzio, tutto compìto.
Io mi faccio forza. “Senti: a questo punto, noi due bisogna che si parli chiaro. Io non so da che cosa dipende…”.
“?”.
“… se magari è per qualcosa che ha detto il prete durante l’omelia… O se magari sei andato in confessionale e poi ti sei preso la briga di ascoltare tutte le osservazioni che faceva il sacerdote”.
“…”.
“Però, diciamocelo chiaramente, in faccia. Son tutte fesserie”.
“!”.
Annuisco con vigore, per esser più convincente. “Massì! Voglio dire: c’è una vita, lì fuori, che ti aspetta, e tu che cosa fai?”.
“?”.
“Tu te ne stai qui! Passi le ore davanti a un’ostia! Preghi e snoccioli rosarii, o non so cosa diavolo tu faccia per tutte queste ore in questo buco di chiesaccia putrida!”.
Mi guarda male. Molto male. Ma non demorbo.
“Dai retta a me. Tu devi andartene. Santo cielo. Magari credi di essere nel giusto, ma invece non è vero… la tua vita è altrove, devi goderti la tua giovinezza, devi assecondare gli istinti della tua gola… della tua carne… lì fuori c’è il mondo!”.
Lui, terrorizzato, arretra di un passo.
“Figliolo mio, devi darti una svegliata! Tutti quanti lo sanno, che una vita come la tua è una vita contro natura; solo che magari hanno paura di starsi ingannando e non osano ammetterlo ad alta voce; o magari sei proprio tu che ti ostini a non sentirli”. Sospiro.Tu non hai la più pallida idea di quanto successo avresti: sei giovane, sei bello; ti basterebbe uno sguardo, e avresti tutte quante ai tuoi piedi… Fuori splende il sole, è iniziata l’estate, non c’è momento più propizio al mondo per divertirsi un po’, e tu che cosa fai? Te ne stai chiuso qui dentro?”.
Lui, visibilmente inorridito alla sola idea, sgrana gli occhi e zompetta verso il Tabernacolo, alla ricerca di protezione.
Lo guardo malissimo. “Certo che se Adamo avesse avuto la tua tempra”, sussurro a mezza voce, “a quest’ora saremmo ancora in…”.
Incuriosito, si gira e occhieggia.
“Senti: veramente, ragazzo mio. Ti stai rovinando l’esistenza. Quello che fai è innaturale. Ecco. Ti stai condannando a un’esistenza innaturale”.
“…”.
“Io credo che sia stato il prete a farti il lavaggio del cervello. Aehm. Davvero. Se chiedi in giro, c’è un mucchio di gente disposta a assicurarti che i preti lo fanno abitualmente. Sempre”.
“…”.
Perché diavolo non esci di qui e non ti fai una vita?!”.
“…”.
“E non ci pensi a me?”. Mi passo una mano fra i capelli, sconsolata. “Questa storia si sta trascinando da troppo tempo, devi cercare di capirmi: io non posso vederti qui mentre ti rovini l’esistenza, condannandoti all’eremitaggio e all’autocastrazione… Cosa dovrei fare, io? Eh? Rispondi!”.
Lui, imperturbabile, muove il capino verso la statua della Madonna, ad indicarmi che solo in Lei potrò trovare la vera pace, e la risposta a tutti i dubbi che mi affliggono.
“Oh, andiamo! Mi stai prendendo in giro?!”.
Lui mi lancia un’occhiata acquosa, carica di compassione, pietà, e di misticismo.
E poi si accoccola di fronte al Tabernacolo, compìto e imperturbabile, meditando a capo chino sui misteri della vita.

Ho il dispiacere di comunicare alla mamma di Filippociack che il suo consiglio è andato a vuoto.
Impassibile di fronte ai piaceri della gola, stoicamente sordo al richiamo della carne, quella dannatissima bestiacca sembra aver raggiunto, mannaggia a lui, vette d’ascesi che manco un mistico.
E continua a starsene arroccato in chiesa.

Ho provato a far la donna tentatrice, e quello mi ha schifata (umiliandomi anche un poco)… ma io non demordo!!

To be continued.

51 thoughts on “Se tutti quanti lo sanno (ma hanno paura che l’amore è un inganno)

  1. Secondo me dovete lasciarlo lì . . . farlo diventare un "attrattiva" della chiesa . . . coprire le statue per metterle al riparo da "ricordini" e fornire i fedeli di ombrellini sempre per salvarli da "ricordini" !

    Se non puoi combatterlo, alleati! Pensa a Piazza San Marco, piena di piccioni e quanti turisti . . .

    Ciao, R

  2. Secondo me dovete lasciarlo lì . . . farlo diventare un "attrattiva" della chiesa . . . coprire le statue per metterle al riparo da "ricordini" e fornire i fedeli di ombrellini sempre per salvarli da "ricordini" !

    Se non puoi combatterlo, alleati! Pensa a Piazza San Marco, piena di piccioni e quanti turisti . . .

    Ciao, R

  3. Non so da cosa sia tratto il titolo… ma mi fa piacere avere notizie di Pio… certo che, di questi tempi, resistere perfino alle tentazioni lussuriose… lo ammiro, è un luminoso esempio per tutti noi!

  4. Okay, svelo – ehm – l'arcano. La frase del titolo è tratta dal ritornello di Vorrei avere il becco, la famosa canzone di Povia che decanta le glorie della vita dei piccioni.

    Ha tutte le carte per diventare la mia personale colonna sonora dell'estate 2011, a questo punto… :-P

    Fior, ma i piccioni di piazza San Marco stanno fuori, NON dentro la chiesa!!

    Ago, ma mica pretendevo che lui si mettesse a fornicare proprio con me… mi bastava fare come il serpente con Eva! ;-D

    Filippo, forse abbiamo sbagliato l'approccio: forse bisogna fargli leggere qualche passo che parli di sacralità del matrimonio, o di santificazione personale nella vita di ogni giorno anche nello stato laicale di piccione laico…

    Consigli?

    Flalia: nel Medio Evo, in Francia, c'è stato il caso di un Inquisitore domenicano che è inorridito quando ha scoperto che la popolazione locale venerava come Santo un… cane.
    Ecco: se andiamo avanti di questo passo, temo che anche Pio farà la stessa fine… è veramente un esempio di incorrutibilità e ascesi!!

    Claudio, ma io non ho minimamente accennato alla funzione procreativa dell'atto sessuale!!
    Gli ho solo detto di andare a divertirsi, di seguire il richiamo della carne e di andarsene a fornicare fuori da questa chiesa, ché tanto lo fanno tutti e non c'è niente di male…
    Per quanto mi riguarda, potrebbe anche essere un trans: ma più di così, onestamente, cosa potevo fare?!

  5. Okay, svelo – ehm – l'arcano. La frase del titolo è tratta dal ritornello di Vorrei avere il becco, la famosa canzone di Povia che decanta le glorie della vita dei piccioni.

    Ha tutte le carte per diventare la mia personale colonna sonora dell'estate 2011, a questo punto… :-P

    Fior, ma i piccioni di piazza San Marco stanno fuori, NON dentro la chiesa!!

    Ago, ma mica pretendevo che lui si mettesse a fornicare proprio con me… mi bastava fare come il serpente con Eva! ;-D

    Filippo, forse abbiamo sbagliato l'approccio: forse bisogna fargli leggere qualche passo che parli di sacralità del matrimonio, o di santificazione personale nella vita di ogni giorno anche nello stato laicale di piccione laico…

    Consigli?

    Flalia: nel Medio Evo, in Francia, c'è stato il caso di un Inquisitore domenicano che è inorridito quando ha scoperto che la popolazione locale venerava come Santo un… cane.
    Ecco: se andiamo avanti di questo passo, temo che anche Pio farà la stessa fine… è veramente un esempio di incorrutibilità e ascesi!!

    Claudio, ma io non ho minimamente accennato alla funzione procreativa dell'atto sessuale!!
    Gli ho solo detto di andare a divertirsi, di seguire il richiamo della carne e di andarsene a fornicare fuori da questa chiesa, ché tanto lo fanno tutti e non c'è niente di male…
    Per quanto mi riguarda, potrebbe anche essere un trans: ma più di così, onestamente, cosa potevo fare?!

  6. Cara mia, temo che tu di persona possa fare ben poco: non ti resta che andare in un negozio di animali, comprare la picciona più sexy che hanno a disposizione (e immagino i commenti del venditore), e sperare che la natura faccia il suo corso…

  7. Cara mia, temo che tu di persona possa fare ben poco: non ti resta che andare in un negozio di animali, comprare la picciona più sexy che hanno a disposizione (e immagino i commenti del venditore), e sperare che la natura faccia il suo corso…

  8. Claudio, io la picciona sexy posso anche comperargliela, ma se quel dannatissimo pennuto si rifiuta di uscire per incontrarla…!!

    Ago, mi riferivo a "san" Guiniforte… penso che sia lo stesso che dici tu, altrimenti siam messi male (voglio dire: mica saremo pieni di cani venerati come Santi, no)?

    Avevo già accennato a San Guiniforte in questo vecchio quiz (al punto 14), ma in effetti avrei del materiale per scriverci sopra più diffusamente…
    E' un caso talmente curioso che val la pena di farci sopra un post: indi per cui, ti rispondo meglio fra qualche giorno, direttamente con un nuovo "articolo", perché ne val la pena! :-D

  9. Claudio, io la picciona sexy posso anche comperargliela, ma se quel dannatissimo pennuto si rifiuta di uscire per incontrarla…!!

    Ago, mi riferivo a "san" Guiniforte… penso che sia lo stesso che dici tu, altrimenti siam messi male (voglio dire: mica saremo pieni di cani venerati come Santi, no)?

    Avevo già accennato a San Guiniforte in questo vecchio quiz (al punto 14), ma in effetti avrei del materiale per scriverci sopra più diffusamente…
    E' un caso talmente curioso che val la pena di farci sopra un post: indi per cui, ti rispondo meglio fra qualche giorno, direttamente con un nuovo "articolo", perché ne val la pena! :-D

  10. Ehm… nella foga di annunciare un futuro post, mi sono dimenticata di dire la cosa più importante.
    Nel caso di San Guiniforte, la popolazione lo sapeva eccome, che si trattava di un cane! Erano stati proprio i contadini a raccontare all'Inquisitore il glorioso martirio del loro "santo" patrono a quattro zampe, sob…

  11. Ehm… nella foga di annunciare un futuro post, mi sono dimenticata di dire la cosa più importante.
    Nel caso di San Guiniforte, la popolazione lo sapeva eccome, che si trattava di un cane! Erano stati proprio i contadini a raccontare all'Inquisitore il glorioso martirio del loro "santo" patrono a quattro zampe, sob…

  12. Stai attenta alla "piccioncina sexy", potrebbe trovarsi tanto bene anche lei, lì in chiesa e decidere di metter su casa col piccione Pio!

    Appunto, io dicevo, diventereste un'attrattiva, la prima Chiesa con piccione all'interno!

    Ciao, R

  13. Stai attenta alla "piccioncina sexy", potrebbe trovarsi tanto bene anche lei, lì in chiesa e decidere di metter su casa col piccione Pio!

    Appunto, io dicevo, diventereste un'attrattiva, la prima Chiesa con piccione all'interno!

    Ciao, R

  14. secondo me se metti la musica di Povia, I Piccioni Fanno Oh, in chiesa (quando non c'è nessuno), trasmettendolo nell'impianto audio, vedrai che potrebbe scappare fuori in un battibaleno :o)

    Un sorriso :)

  15. secondo me se metti la musica di Povia, I Piccioni Fanno Oh, in chiesa (quando non c'è nessuno), trasmettendolo nell'impianto audio, vedrai che potrebbe scappare fuori in un battibaleno :o)

    Un sorriso :)

  16. Ago, esatto, è proprio lui! :-D

    Marinz: ma noooo!
    Tsk… i piccioni hanno il becco; quelli che fanno Oh sono i bambini… mi cadi su queste cose? :-P :-P
    E comunque… ahimè, non funziona neanche quello. Già provato, scherzosamente, dall'organista, (mentre accordava l'organo, a chiesa ovviamente vuota).

    Fior, tu ci scherzi, ma qui a Pavia c'è stato poco tempo fa un caso analogo, di un povero parroco disgraziato che si era ritrovato con una colonia di duecento pipistrelli in cappella (una cappella votiva a parte, non chiesa parrocchiale, in cui generalmente non si diceva Messa salvo occasioni particolari).
    Il pover'uomo aveva aspettato che i pipistrelli migrassero (pare che lo facciano); e poi, in previsione di un loro eventuale ritorno, aveva provveduto a far mettere delle grate in modo che le bestie non potessero rientrare.
    Apriti cielo, gliene han dette di tutti i colori: a detta degli animalisti, quei pipistrelli erano una specie protetta e quindi bisognava assolutamente accoglierli nello stesso posto dell'anno precedente, poveri pipistrelli, ti sembra carino cacciar fuori dalla tua chiesa un nugolo di pipistrelli? E tu saresti contento, se scoprissi che ti hanno cambiato la serratura di casa a tua insaputa mentre eri via per le vacanze? Eh? Eh? E allora, perché lo fai a un pipistrello?
    Se cerchi un po' in giro per il web, trovi anche opinioni di internauti che tacciano il pover'uomo di oscurantismo e di cecità intellettuale, perché duecento pipistrelli in chiesa sono anche un'attrattiva turistica, e quindi solo un idiota potrebbe pensare di cacciarli.

  17. ah ecco… ora ho ascoltato la canzone che hai postato… io sono proprio ignorante su Povia… anche se devo ammettere che la musica è la stessa… quindi si potrebbe inventare una canzone per farlo uscire… prova a scrivere a Povia se ti mette giù delle belle paroline :o)

  18. ah ecco… ora ho ascoltato la canzone che hai postato… io sono proprio ignorante su Povia… anche se devo ammettere che la musica è la stessa… quindi si potrebbe inventare una canzone per farlo uscire… prova a scrivere a Povia se ti mette giù delle belle paroline :o)

  19. Se l'amore non funge, l'unica è prenderlo per fame e sete. Non solo niente mangime sulle porte (capirebbe che una volta fuori deve arrangiarsi, mentre così è nutrito a vita) ma anche svuotare le acquasantiere (si dice così?), senza acqua, tra l'altro santa, ti saluto apparizioni mistiche! La chiesa diventa un vero inferno (che Dio mi perdoni l'accostamento…)

    Diego

  20. Se l'amore non funge, l'unica è prenderlo per fame e sete. Non solo niente mangime sulle porte (capirebbe che una volta fuori deve arrangiarsi, mentre così è nutrito a vita) ma anche svuotare le acquasantiere (si dice così?), senza acqua, tra l'altro santa, ti saluto apparizioni mistiche! La chiesa diventa un vero inferno (che Dio mi perdoni l'accostamento…)

    Diego

  21. Uhm.
    Domani proverò a fargli discernimento vocazionale, per fargli capire che la sua vera vocazione non è quella di star chiuso in chiesa.
    Seguendo il consiglio di Marinz, ho provato a mettere il tutto in musica

    (Modificare i testi delle canzoni è un giochino che mi è sempre piaciuto tantissimo, fin da quand'ero piccola: se prendete la musica di Povia e ci cantate sopra, dovrebbe venir bene!)

    ______________________________________

    Ammetti che hai il becco,
    (anche se ti credi un grande mistico).
    Concentrato e molto attento,
    sì, ma sei pur sempre – beh – un volatile.
    Ascolta i miei consigli, se ti servono, o ti confortano.
    Però vorrei che fossi in grado di vedere il pericolo.

    Qui tutti quanti lo sanno: tu non capisci che ti fai un gran danno!
    Oh: hai la vita davanti! Esci da qui, e fai l’uccello in campagna!!
    Più o meno come fa un piccione
    (e scusa per il paragone),
    ma avresti anche l’emozione
    di dare fiducia a chi ti tira il pane…
    più o meno come fa un piccione!
    Che vive sopra a un
    cornicione!!
    Io ti vedo bene nello stato laicale,
    anche se tu neghi e poi ti ostini:
    dimmi che mi credi e che ti fidi!

    Ti osservo molto spesso,
    mentre tu t’involi nella cupola:
    a volte sembri solo e ti spaventi:
    cosa ci fa un piccione sopra al Tabernacolo?

    Qui tutti quanti lo sanno: tu non capisci che ti fai un gran danno!
    Oh: hai la vita davanti! Esci da qui, e fai l’uccello in campagna!!
    Più o meno come fa un piccione!
    Rinuncia a questa tua ossessione!
    Ascoltami: è una fissazione,
    tu sei un uccello e te ne devi andare!
    Riunisciti agli altri piccioni,
    a piedi nudi sull'asfalto.
    Chi guida crede che vi mette sotto,
    ma tu con un salto all'ultimo momento
    volerai ma non troppo in alto,
    perché il segreto è volare basso…
    e un piccione vola basso!
    Ma è per questo che ti fa un dispetto!
    Ma è per questo che anche io non lo sopporto!

    Si diventa Santi in taaaanti, tanti modi:
    vivendo anche da piccione,
    pregando sopra a un cornicione.
    Io ti vedo bene nello stato laicale,
    anche se tu neghi e poi ti ostini:
    dimmi che mi credi!

    Ascoltami, ti prego, Pio: è questa la tua vocazione…

  22. Uhm.
    Domani proverò a fargli discernimento vocazionale, per fargli capire che la sua vera vocazione non è quella di star chiuso in chiesa.
    Seguendo il consiglio di Marinz, ho provato a mettere il tutto in musica

    (Modificare i testi delle canzoni è un giochino che mi è sempre piaciuto tantissimo, fin da quand'ero piccola: se prendete la musica di Povia e ci cantate sopra, dovrebbe venir bene!)

    ______________________________________

    Ammetti che hai il becco,
    (anche se ti credi un grande mistico).
    Concentrato e molto attento,
    sì, ma sei pur sempre – beh – un volatile.
    Ascolta i miei consigli, se ti servono, o ti confortano.
    Però vorrei che fossi in grado di vedere il pericolo.

    Qui tutti quanti lo sanno: tu non capisci che ti fai un gran danno!
    Oh: hai la vita davanti! Esci da qui, e fai l’uccello in campagna!!
    Più o meno come fa un piccione
    (e scusa per il paragone),
    ma avresti anche l’emozione
    di dare fiducia a chi ti tira il pane…
    più o meno come fa un piccione!
    Che vive sopra a un
    cornicione!!
    Io ti vedo bene nello stato laicale,
    anche se tu neghi e poi ti ostini:
    dimmi che mi credi e che ti fidi!

    Ti osservo molto spesso,
    mentre tu t’involi nella cupola:
    a volte sembri solo e ti spaventi:
    cosa ci fa un piccione sopra al Tabernacolo?

    Qui tutti quanti lo sanno: tu non capisci che ti fai un gran danno!
    Oh: hai la vita davanti! Esci da qui, e fai l’uccello in campagna!!
    Più o meno come fa un piccione!
    Rinuncia a questa tua ossessione!
    Ascoltami: è una fissazione,
    tu sei un uccello e te ne devi andare!
    Riunisciti agli altri piccioni,
    a piedi nudi sull'asfalto.
    Chi guida crede che vi mette sotto,
    ma tu con un salto all'ultimo momento
    volerai ma non troppo in alto,
    perché il segreto è volare basso…
    e un piccione vola basso!
    Ma è per questo che ti fa un dispetto!
    Ma è per questo che anche io non lo sopporto!

    Si diventa Santi in taaaanti, tanti modi:
    vivendo anche da piccione,
    pregando sopra a un cornicione.
    Io ti vedo bene nello stato laicale,
    anche se tu neghi e poi ti ostini:
    dimmi che mi credi!

    Ascoltami, ti prego, Pio: è questa la tua vocazione…

  23. Hai mai provato con questo di "Piccione!

    @ Claudio, se è "sexy" è una "piccioncina" . . . Una "Picciona" mi richiama una tipo Lady Cocca . . . 
     
    E non mi dire che Lady Cocca è una gallina . . . non trovavo una figura adatta!

    Ciao a tutti e due, R

  24. Hai mai provato con questo di "Piccione!

    @ Claudio, se è "sexy" è una "piccioncina" . . . Una "Picciona" mi richiama una tipo Lady Cocca . . . 
     
    E non mi dire che Lady Cocca è una gallina . . . non trovavo una figura adatta!

    Ciao a tutti e due, R

  25. Flalia, beh, le scariche elettriche a basso voltaggio sono usate anche nei campi in cui pascolano le mucche, per dire, in maniera tale che non si allontanino oltre a un certo limite e non danneggino le terre circostanti… non è mai morto nessuno ;-)
    Mio papà mi raccontava che, una volta, in campagna, per sbaglio era andato a sbattere contro uno di questi fili elettrizzati. Gli ha fatto male, ma niente di insopportabile, (ed effettivamente, le mucche, che sono meno sceme di lui, stavano doverosamente lontane dai fili, avendo già imparato la lezione… :-P)

    Fiordicactus, ma è bellissimo! *____*
    No, non la conoscevo… checcarina! Il titolo, poi, si addice proprio… :-DD

  26. Flalia, beh, le scariche elettriche a basso voltaggio sono usate anche nei campi in cui pascolano le mucche, per dire, in maniera tale che non si allontanino oltre a un certo limite e non danneggino le terre circostanti… non è mai morto nessuno ;-)
    Mio papà mi raccontava che, una volta, in campagna, per sbaglio era andato a sbattere contro uno di questi fili elettrizzati. Gli ha fatto male, ma niente di insopportabile, (ed effettivamente, le mucche, che sono meno sceme di lui, stavano doverosamente lontane dai fili, avendo già imparato la lezione… :-P)

    Fiordicactus, ma è bellissimo! *____*
    No, non la conoscevo… checcarina! Il titolo, poi, si addice proprio… :-DD

  27. Bwahahahahahah!
    Lo sapevo che era un cane, ma effettivamente è così assurdamente folle che era veramente più normale che parlassi di un essere umano! XD

  28. Bwahahahahahah!
    Lo sapevo che era un cane, ma effettivamente è così assurdamente folle che era veramente più normale che parlassi di un essere umano! XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...