C’è gente…

C’è gente che si prende un eritema solare crogiolandosi sotto al sole, perché ci tiene assolutamente a tornare a casa con la tintarella.
C’è gente che si prende un eritema solare stando tutto il giorno con gli amici, perché ammazzarsi di caldo sulla spiaggia gli sembra una gran figata e non può affrontare l’onta di volersi mettere sotto all’ombrellone.
C’è gente, tendenzialmente di sesso maschile, che si prende un eritema solare perché giudica umiliante mettersi una crema protettiva… robaccia da donnicciole.
C’è gente che si scotta al sole perché lo ritiene un ottimo modo per procurarsi l’abbronzatura, (e anche un cancro, di lì a qualche anno).
C’è gente che si scotta al sole giocando a beach-volley, lavorando all’aria aperta, inseguendo un ideale estetico, infischiandosi delle precauzioni, e così via dicendo.

E poi, c’è gente (anzi: probabilmente, c’è una sola persona al mondo) capace di prendersi un eritema solare senza manco uscir di casa.
Se volete tentare la prodezza, agite come me. Prendete un libro, una seggiola, e un balcone, e mettetevi a leggere il libro, sulla seggiola, in balcone, per non di più di venti minuti. Giuro. Venti minuti scarsi.

Se l’unica cosa che ottenete, dopo tale impresa, è quella di aver letto un libro… allora, siete persone normali.
Se dopo venti minuti sul balcone, leggendo un libro, in una giornata nuvolosa, siete riusciti a ustionarvi collo, gambe e braccia… allora, siete Lucyette.

15 pensieri riguardo “C’è gente…

  1. Che poi in realtà io non mi sono mai scottata in vita mia, al sole. Occielo: non mi sono mai  nemmeno abbronzata, se è per quello, ma non mi ero mai scottata. A volte non mettevo nemmeno la crema solare, (tanto, detesto stare al sole e cerco sempre l'ombra: quindi…).
    Invece quest'anno…
    Boh?

    Comunque, a onor del vero, l'eritema solare è "cosa vecchia", nel senso che mi è successo a inizio luglio, l'altra volta che sono andata al mare. Ho centellinato le disgrazie sennò sembrava che la mia scorsa vacanza fosse stata un incubo: fra il terremoto e l'eritema… :-P
    Invece questa è stata perfetta sotto tutti i punti di vista, nel caso interessasse a qualcuno… a parte il fatto che è finita!!

  2. Orp, mai mettersi sul balcone quando il cielo è nuvoloso. I raggi penetrano la coltre di nuvole e arrivano lo stesso. Comunque io sono una tua collega che fugge il sole al mare. Quel poco di colorino che prendo lo prendo mentro sto facendo il bagno o per le passeggiate di mattina presto. Di solito, in una settimana, il tempo passato in acqua non è più di tre/quattro ore, giusto quello per sei sane nuotate! Io ricordo nella mia vita di essermi scottata da bambina, nonostante la crema protettiva e quel ricordo è sempre presente e vivo nella mia mente. Quindi adoro il sole ma da sotto l'ombrellone e perché poi mi dà la luce ottima per leggere!

  3. Stella, solo pochi eletti possono riuscirci, invero!! u__u
    Ehm

    Diggiu: col senno di poi, riconosco (eccome! >.>) che hai assolutamente ragione, ma era così nuvolo… e io comunque ci son stata solo per un quarto d'ora a prendere un po' di fresco, voglio dire: non è che avessi passato tutta la giornata in spiaggia…
    Insomma, non ci avevo proprio pensato. Uff!
    Vabbeh, ormai è passata da tempo… e ho imparato la lezione ;-)

    Dirò di più: io, oltre a non abbronzarmi mai, non amo l'abbronzatura. Cioè: a parte il fatto che non amo l'idea di stare al sole ad arrostirmi (non mi piace il caldo, e quindi prendere il sole è qualcosa di assimilabile a una tortura, per me)… a parte quello, dicevo, non mi piace proprio l'abbronzatura in sè.
    Ho dei canoni estetici riconducibili al dolce stil novo, per cui preferisco la pelle chiara e poco abbronzata (soprattutto su persone che sono pallide per natura: su di loro, l'abbronzatura sembra quasi una cosa artificiale!).
    Chissà se sono l'unica sulla faccia del pianeta, o se c'è qualcun altro che la pensa come me :-D

  4. La figlia della mia collega non prende mai il sole, ed è bianchissima.
    Però i suoi canoni estetici non sono quelli del dolce stil novo, ma qualcosa di moderno, tipo emo o giu di li…

  5. Uh! Gli emo!
    Quando ero più piccola (età da liceo), mia mamma insisteva sempre affinché io mi vestissi con abiti colorati, perché temeva che la gente potesse scambiarmi per un emo. In effetti, sono pallida, ho i capelli liscissimi, amo il grigio e il nero e quindi mi vesto spesso con questi colori (beh: non vado in giro vestita totalmente di nero, però diciamo che è un colore che indosso spesso)… insomma, mia mamma temeva che mi potessero scambiare per un'emo o una dark!
    Me!

  6. Guarda, io ho aspettato 10 minuti il treno alla stazione l'anno scorso… inizio luglio, caldo, ora di punta. Dieci minuti di sole bastano ad arrostirsi?

    Ebbene si, bastano se ti chiami Daniele U_u
    Per tutta l'estate, nonostante abbia preso altro sole, mi è rimasto il segno chiaro dell'orologio che indossavo quella mattina.

    Daniele

  7. Daniele, mi consolo, allora…
    Chissà come mai c'è gente così sensibile al sole! Voglio dire: io ho la pelle chiara, ma non chiarissima – non è che ho la carnagione pallidissima di una norvegese, voglio dire, eppure non mi abbronzo mai… chissà :-)

    Claudio, vedi? Ben ti sta u__u
    :-P

    Cìcikov, grazie ancora u_u
    A proposito: non mi sono scordata del tuo post sul Santo patrono dei Chimici, anzi ce l'ho quasi pronto da postare…
    Se lo posto in questi giorni, tu lo leggi ancora, sì? (Magari sei in vacanza e non ti connetti, e non saprei dove lasciarti il link… :-P)

  8. Ti seguo sempre, e lo farò anche nei 4giorni4 di ferie prossimi venturi  (quest'anno faccio peggio dei giapponesi).
    Cìcikov

  9. Io son una di quella che non usa creme, ma usa il cervello Nel senso che i primi giorni, sto poco al sle, mi metto subito la maglietta  e, se ho un ombrellone nelle vicinanze, mi ci metto subito sotto.
    E sono anche l'unica pirla che si ustiona i piedi. Non chiedermi perché. Saranno troppo sensibili, boh.
    Comunque, quando non posso andare al mare, l'idea che mi viene è mettermi al sole a leggere, così per rilassarmi e mantenere quel filo di abbronzatura che mi son fatta gli altri giorni.
    Seriamente, non ci ho mai pensato davvero, perché pensavo non funzionasse davvero (e soprattutto fa troppo caldo e mi passa la voglia). Grazie a te, però, adesso ho la certezza che può funzionare. XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...