I custodi della mia chiesa

Quando sono entrata per la prima volta nella mia parrocchia di Pavia, sono rimasta sconvolta dalla sua aura di antichità. Per carità: è poi ‘na chiesa romanica come tante; l’Italia è piena. Però, fino a quel momento, io avevo avuto la (s)ventura di frequentare solo ed esclusivamente chiese molto moderne, con quell’architettura anni ’70 che […]

Read More…

La vera storia di mio figlio fantasma

Tutto cominciò, secondo la ricostruzione dei fatti, col mio improvviso trasloco a Torino, dovuto al fatto che [ClaudioLXXXI mi aveva dato quarantott’ore di tempo per decidere se sposarlo hic et nunc e trasferirmi in un’altra città / ClaudioLXXXI mi aveva mollata brutalmente ed io, straziata, avevo cercato quiete nella casa paterna / avrò forse avuto […]

Read More…

Un post… di bizzarrie. Uno special guest su queste pagine, un Beato che inganna la Patria, e un blog che va in aspettativa

“Questo post nasce su richiesta di ClaudioLXXXI, che sta leggendo una biografia su San Josemaria Escrivà e ogni tanto mi suggerisce aneddoti per la mia rubrica, che io finora ho respinto sistematicamente perché non erano abbastanza alla Lucyette?!”. “…sì! È andata proprio così! Dicevi che non erano abbastanza divertenti!”. “…”. “Lo dicevi!”. “…sì, ma il […]

Read More…

Dio li fa, e poi li accoppia

“Grazie per questo cibo”, dice lui, il mio ragazzo, mentre io porto in tavola un bel piatto di polpettone. “Oh, caro!” gli sorrido, illuminandomi d’immenso. “Ma prego, ci mancherebbe!”. C’è un silenzio di un nanosecondo. Lui alza la sua testolina e mi guarda. Ci guardiamo. Segue qualche istante di palpabile tensione. “Ehm. Se devo proprio […]

Read More…

Maschi contro femmine

Lui le annunciò: “fra qualche giorno, vado al matrimonio di un mio amico”. Lei rispose “che bello! Poi, dimmi com’era vestita la sposa: son curiosa”. Lui, essendo per l’appunto un ‘lui’, andò nel panico. Nell’assoluta incapacità di descrivere un vestito, si presentò al matrimonio e – secondo la ricostruzione dei fatti – si avvicinò alla […]

Read More…

Il delirio di Lucyette

“Ossignore”. Mi specchio nella finestrella di Skype che trasmette la ripresa della mia webcam, e mi prendo un colpo. “Claudio… è un’impressione mia, o mi è venuto un occhio più piccolo dell’altro?”. Dall’altro capo del computer, Claudio mi contempla con attenzione. “No”, dice infine, lentamente. “Io non credo”. “Ma come, no?! Guarda!! È evidente!!”. “Non […]

Read More…

Basta dirlo chiaramente

“Buaaaaahhhh!!!”. Mi raggomitolo in un angolino, e incomincio a piagnucolare: “non ce la faccio più, sono esasperata, ho male al gomito, ho mal di testa, ho mal di schiena, sono piena di lavoro arretrato, sono stressata, sto impazzendo, mi si è allagata casa, ho delle scadenze da rispettare, in ufficio è un delirio, non ce […]

Read More…

Dio li fa, e poi li accoppia

“Oh: buongiorno, Padre! Posso rubarle un attimo?”. Lui accenna un sorriso stanco mentre si allenta il collarino del clergyman. “Certo, Lucia. Dimmi tutto”. “Grazie! È che avevo bisogno di parlare con un sacerdote, per un piccolo problema che era sorto fra me e il mio ragazzo”. “Oh. Ma certamente”. Nell’arco di un secondo, assume improvvisamente […]

Read More…

La Borsetta: un problema di critica testuale. Alcuni spunti di esegesi.

‘ché poi, Claudio si domandava, comprensibilmente: “ma che genere di ragazza capisce che il suo corteggiatore è un ladro di borsette e ci si mette assieme comunque?”. Oh beh. Ovviamente, non certo io. Insomma: voi l’avete mai letto, il blog di ClaudioLXXXI? Sembra un tipo intelligente, no? Scrive post ad alto contenuto culturale. Dà l’idea […]

Read More…

Prendi i soldi e scappa

“È stata una bella giornata, oggi”. Gli sorrido. “Oh, sì. Anche per me”. “Sì”, rincara lui. “Sono stato bene”. Mi rimetto a posto una ciocca di capelli, giusto per far finta di far qualcosa. “Sì, anch’io”. “Cioè…”. Lui prende un respiro profondo, per la serie ‘ora o mai più’. “ In realtà, io sto sempre […]

Read More…