Hélène Smith, la medium che parlava coi Marziani

Il primo contatto con Marte arrivò all’improvviso nel 1894, durante una seduta spiritica che la medium stava tenendo per una donna che aveva da poco perso il figlio. Immaginate la gioia della poveretta nello scoprire che il figlio non era un granché intenzionato a comunicare ma che in compenso c’era un mago marziano di nome Astané che smaniava per mandare un messaggio al pianeta Terra.

Read More…

Cosa si mangiava a un banchetto medievale?

È una domanda che val la pena di porsi, se non altro perché la risposta è curiosa. Nella forma, nel contenuto e nell’ordine di servizio delle portate, i banchetti del tardo Medioevo e della prima età moderna erano quanto di più diverso si potrebbe immaginare dal “pranzo elegante” come lo intendiamo oggi.

Read More…

Le fragole fuori stagione di Cristina di Svezia

No: non fu un miracolo del cielo quello che consentì a Cristina di Svezia di gustare un piatto di fragole in pieno inverno.
Qualcuno direbbe che fu un miracolo per davvero… ma un miracolo molto più terreno, architettato per lei da un sapiente capocuoco.

Read More…

Come è nato l’albero di Natale?

Affidare a Google questa domanda potrebbe far apparire sul vostro schermo una ridda di risposte (che, fra l’altro, si contraddicono l’un l’altra).
Ma una soluzione al quesito probabilmente c’è. E, credeteci o no, c’entrano Adamo ed Eva!

Read More…

Cinque antiche tradizioni del Natale che non sapevi di voler provare

Mettiamo caso (così eh, per ipotesi!) che una serie di sfortunati eventi ci impedisca di festeggiare il Natale come abbiamo sempre fatto, spingendoci a vacanze più quiete e casalinghe.
Che famo?
Ipotesi A: ci struggiamo nel profondo perché quest’anno non possiamo replicare tante care tradizioni.
Ipotesi B: approfittiamo di questo inverno anomalo per scoprire altre tradizioni che erano care ai nostri trisavoli e che (metti mai) magari potrebbero conquistare anche noi.

Read More…

Christkindl, l’angioletto del Natale

C’era una volta il santo vescovo Nicola, che sotto Natale portava i doni ai bimbi buoni.
E la cosa andava molto bene a tutti quanti tranne che a un teologo tedesco che si chiamava Martin Lutero, il quale – messosi a capo di una chiesa riformata – non esitò affatto nel dire ciò che pensava sul tema.

Read More…