Il Medioevo e quei pani che non t’aspetti

Nell’Alto Medioevo, come si suol dire, era tutta un’altra Storia. Tante cose andavano male, ma dal punto di vista dell’alimentazione si stava ancora relativamente bene: grossomodo, ogni individuo aveva la possibilità di garantirsi con poca spesa una dieta decentemente varia.

Read More…

Attenzione! Arrivano i giorni canicolari!

Ebenezer Scrooge aveva un cuore così freddo che trasudava gelo ovunque egli andasse: “la sua bassa temperatura se la portava sempre addosso”, scrive Dickens, “al punto che l’ufficio diventava gelido al suo ingresso persino nei giorni canicolari”.
Una abilità notevole, non v’è dubbio. Una abilità di cui però, col passar dei secoli, s’è persa la portata: sì, perché (si potrebbe chiedere il lettore moderno) in effetti che caspita è un giorno canicolare?

Read More…

Il casto amor cortese nato nelle terre catare

“Sarebbe meglio se smettessi di cantare”, scriveva nel 1292 Guiraut Riquiet scuotendo il capo di fronte alle nuove mode letterarie che avevano stravolto l’antica idea di amor cortese: “nessun mestiere è meno stimato a corte della bella arte del poetare; ormai, la gente preferisce gustare atti frivoli e ascoltare storielle scandalose”.

Read More…

Quei viaggi che non t’aspetti, nel Medioevo

Nel Medioevo, non si viaggiava se non per cause di forza maggiore: pellegrinaggi, campagne militari, inderogabili viaggi di lavoro e poco altro.
Lo sanno anche i bambini, no? È quello che ci insegnano anche a scuola, no?
Beh ecco: in effetti no. Non proprio.

Read More…