[Pillole di Storia] Il “lagana” quaresimale

Durante la Quaresima, per me, fare colazione è sempre un grosso problema. Se indubbiamente c’è il desiderio di evitare cibi particolarmente golosi, io faccio davvero molta fatica a rinunciare al proverbiale cornetto e cappuccino. E faccio fatica non per gli stravizi della carne, ma proprio per un’oggettiva reazione fisica del mio organismo: emulando da circa […]

Read More…

Il traditore

Si arrampicò sulla cima dell’albero, la corda arrotolata e caricata sulle sue spalle. La corteccia ruvida gli spelava leggermente le mani, man mano che lui saliva; ma sembrava quasi non accorgersene. Tutt’intorno, era il silenzio. Le prime luci dell’alba cominciavano a illuminare le case di Gerusalemme: il silenzio della notte era rotto solamente dal cinguettio […]

Read More…

Lazarakia: le mummiette per il Sabato di Lazzaro

Puzzava. Cioè: puzzava; puzzava di morto, con quel tanfo di cadavere che fa venire il vomito solo a pensarci; che suscita già di per sé, istintivamente, un segno di ripulsa. Giovanni guardò Gesù, immobile e in lacrime davanti al sepolcro aperto, e per un attimo pensò che gli avesse dato di volta il cervello. Lo […]

Read More…

Maritozzi!

Ha tutti gli elementi della classica leggenda metropolitana, sebbene un anziano amico si ostini ad assicurare che è storia vera veramente. Comunque, così andarono le cose (assicura l’anziano amico). C’era questo ragazzo – amico di un amico del garzone del cugino – che aveva fatto le cose con tutti i crismi. Aveva risparmiato per mesi […]

Read More…