[Ma che sant’uomo (?)] Il reclamo di San Maximon

San Pietro si strofinò gli occhi con un movimento stanco, sprofondando nello schienale della poltroncina del suo studio, in Paradiso. “Un reclamo?”, ripeté stancamente. “Sì”, confermò il suo angelo-segretario, facendo scivolare sulla scrivania una richiesta in carta bollata. “C’è qui un certo Maximòn che pretende di essere immediatamente accolto entro la Corona dei Santi. Si […]

Read More…

[Ma che sant’uomo!] Le ciliegie del Papa

Era il 25 aprile di un anno molto, molto lontano, e nella città di Roma fervevano i festeggiamenti per la festa di San Marco (anche perché, giustamente, all’epoca di Gregorio Magno, l’Italia non era stata ancora liberata da alcunché). Ma prima ancora della seconda guerra mondiale, il 25 aprile era già di per sé una […]

Read More…

La buffa storia di San Conone, che divenne cugino di Cristo

“E così”, scandì a voce alta il monachello leggendo da un libro miniato, “San Conone disse ai persecutori: non onorerò mai l’Imperatore, giacché faccio parte della famiglia di Gesù Cristo”. Calò il silenzio nel refettorio. Cioè: non che prima i monaci stessero parlando, eh ma calò un silenzio ancor più fitto, carico di inquietudine e […]

Read More…

Quando una Santa si bagna i piedi

Santa Lucia si guardò esasperatamente attorno (giusto perché, essendo già in Cielo, non aveva la possibilità di alzar gli occhi verso alcunché). “No, vabbeh. Ma così non è possibile!”. Con un sospiro esasperato, si sollevò le sottane, si sedette su una nuvoletta, e si levò i calzini di lana che grondavano acqua da ogni fibra. […]

Read More…

Chi è il santo patrono dei chimici?

Nella mia personale (e bacata) visione del mondo, ho sempre amato immaginare il Paradiso come una specie di ufficio. Proprio così: per me, quand’ero piccola, il Paradiso era una specie di grande ufficio pubblico, con i Santi e Beati ordinatamente seduti alla scrivania. Ogni richiesta di grazia arrivava al Santo tramite un fax celeste (mio […]

Read More…

Pestà el côo in Sant’Ustorg

Ci sono donne, multipare, che l’hanno assicurato. Un attacco di cefalea a grappolo è una delle cose più tremende al mondo, peggiore ancora dei dolori del parto. Io non ho mai partorito, ma una volta ho avuto un attacco di cefalea – e, francamente, un travaglio non può esser poi così tanto peggio. Chi non […]

Read More…

L’áition di San Nicola

C’è qualcuno, fra i miei lettori, che aspira a diventar Santo? Sì? Bravissimo! Ai futuri Santi che leggono il mio blog, vorrei dare allora un paio di utili indicazioni pratiche. Per la serie: dopo esser morto in odor di santità, che mi succede, in Paradiso? Beh: dopo che San Pietro t’ha offerto il caffè Lavazza, […]

Read More…