Personale

In Famiglia #8

“Ferma!
Lo senti?
E’ il profumo di quando ho appena suonato.
Io lo adoro, questo profumo che esce dall’organo. Chiudi gli occhi: non lo senti? E’ questo: è quell’insieme di polvere e di piombo, è il profumo della pelle e del legno, è l’odore che c’è dentro, oltre le canne, e che quando suoni viene fuori.
Lo senti? E’ come se l’organo ti venisse incontro, come se camminasse lungo la Cappella, come se ti abbracciasse mentre tu lo suoni, e suonandolo gli dai la vita.
Lo senti?
… E non è bellissimo?”.

 

.

4 thoughts on “In Famiglia #8

  1. Concordo con Astrid… ;-)
    E lo faccio dopo essermi documentato a dovere.
    A parte l’intervento in sé, oggi ho infatti deciso di leggermi il tuo blog(approffitando di una giornata che ho potuto finalmente dedicare solo al tempo libero).
    E non intendo scorrerlo veloce… no no… L’ho letto tutto. Parola per parola.

    Se posso permettermi di esprimere un giudizio, la tua bravura sta nel fatto che riesci a trarre una storiellina piacevole da ogni fatto della vita quotidiana , sia esso il godere di un profumo di un vecchio organo o il preparare una torta alla polenta(che nonostante le tue argomentazioni penso ancora faccia schifo…).

    Penso tu abbia trovato un nuovo fedele lettore… :-)

    Matteo(ke tra l’altro è il tuo nome preferito ihih…)

  2. Guardate che se continuate così, qui finisce che prima o poi mi monto la testa, eh :P Che dire?, ehm… grazie!

    Matteo (che, sì, tra l’altro porti il mio nome preferito!): a te grazie doppiamente, anche per aver avuto la santa e invidiabile pazienza di leggerti tutto (ommamma!). Nello specifico, vorrei informarti che ti sei messo a leggere tutto proprio nel giorno in cui – vedo – sono scomparsi i tre quarti delle immagini dei post più vecchi. Cioè, voglio dire: è già un tempismo invidiabile… :P

    Secondariamente: beh, è la vita di ogni giorno che è piacevole e straordinariamente meravigliosa ;)

    In terzo luogo: ahahahahahah! Fidati: la torta alla polenta era buonissima, dovresti provare! (Con una farina buona, però, non con quella che trovi già semi-preparata nei supermercati, eh).
    Ari-grazie :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...