Rosso come il sangue

E il ferro del chiodo penetrò la Sua carne, squarciandola: e Dio gridò di un grido doloroso e rauco, mentre le Sue lacrime si mescolavano al sudore. E il sangue cominciò a sgorgare dal Suo corpo perfetto e onnipotente: e una chiazza rossa cominciò a allargarsi sotto il legno della croce; e la terra si […]

Read More…

La comida del hambre

Si asciugò con un panno le mani bagnate d’acqua; poi, indossò di nuovo il suo mantello. Alzò il capo, lentamente, e lanciò un’occhiata silenziosa ai dodici apostoli che ricambiavano il suo sguardo, ancora confusi per quel gesto assurdo di cui erano appena stati  fatti oggetto. La cena era già pronta: la brocca con il vino […]

Read More…

Artos

Non stava guardando proprio proprio il pane. Quello, più che altro, lo teneva in mano. Ci giocherellava, si potrebbe dire: lo teneva in mano distrattamente. La sua attenzione, però, sembrava catturata da qualcosa d’altro (impossibile dir cosa). Aveva uno sguardo serio, grave, consapevole, di chi sta riflettendo su qualcosa di importante o di chi sta […]

Read More…

La Guarigione di Tiberio – V

(Prima, seconda, terza e quarta parte) Gerusalemme. 33 d.C. Pilato uscì dal pretorio e si avvicinò ai capi degli Ebrei, che non erano voluti entrare. Li guardò con un certo astio, e sbottò: “non trovo in lui alcuna colpa! Si può sapere cosa diamine volete?”, domandò loro avvicinandosi, e abbassando il tono di voce. “Io […]

Read More…

L’uovo di Pasqua

Maria Maddalena correva. Correva a perdifiato, per le strade di Gerusalemme: correva tenendo sollevato l’orlo della tunica, mentre il vento le scompigliava i capelli e il velo. L’aria fredda della prima mattina le bruciava i polmoni, e le strade dissestate facevano sanguinare i suoi piedi nudi: ma lei correva, senza rallentare il passo, cacciando indietro […]

Read More…

Gabbatà

Gli avevano detto che era figlio di dio. O che, quantomeno, sosteneva di esserlo.
Non aveva saputo cosa rispondere.
Chissà. 
Lui non l’aveva mai visto, un dio.

Read More…