Il terremoto delle Ceneri e i villaggi fantasma della Liguria

Se vi trovate dalle parti di Sanremo e avete voglia di fare qualcosa di diverso dal solito, prendetevi un giorno e raggiungete il borgo di Bussana Vecchia.Se ci andate in alta stagione (id est, da aprile a settembre circa) avrete l’occasione di viverlo come “borgo degli artisti”: intorno agli anni ’60, il paese è stato […]

Read More…

[Pillole di Storia] Il vescovo e il terremoto

Quando, mesi fa, per ragioni di lavoro, m’è capitato di spulciare un bel po’ di documentazione relativa al terremoto della Marsica, certamente non immaginavo che di lì a poco tempo avrei riutilizzato questo materiale per un post di “attualità”. Quando, sugli ingialliti giornali d’epoca, leggevo testimonianze relative a vescovi affranti che di notte, nel gelo, […]

Read More…

Il Papa e il terremoto

In un suo saggio su La devozione al papa, Annibale Zambarbieri (che peraltro è anche un mio professore: insegna a Pavia) analizza l’andamento delle donazioni all’Obolo di San Pietro, nel secolo che sta a cavallo fra l’Otto- e il Novecento. L’Obolo di San Pietro esiste da un bel po’ di tempo, a livello concettuale (“io, […]

Read More…

Alle quattro e zero quattro

Il rumore delle tapparelle che sbatacchiano nei cardini, come se ci fosse il vento forte. Il letto che ondeggia sotto di te, e ti fa svegliare di soprassalto. La testa che gira, la confusione del dormiveglia, la paura di quando ti svegli di botto alle quattro del mattino e non sai cosa stia succedendo ma […]

Read More…

Ubi maior, minor cessat

In famiglia, nessuno di noi segue il calcio. Neanche i maschi. Decisamente non si può dire che noi si sia tifosi. Direi, più che altro, che siamo blandamente simpatizzanti. Nutriamo una certa simpatia verso la squadra del Torino, per ragioni che non hanno niente a che vedere col calcio in sé (che non seguiamo), ma […]

Read More…

Un martirio non convenzionale

Quando i soldati si presentarono alla sua porta annunciandogli che il governatore romano lo convocava al suo palazzo, il vescovo Emidio deglutì molto lentamente, e sussurrò fra sé: ‘ecco l’ora del martirio’. Quando il governatore romano gli ordinò di aspettare in una lussuosa stanza decorata, con un letto morbido e un vassoio di stuzzichini a […]

Read More…

La costante delle mie vacanze

La prima volta, ero piccolissima. Ero in vacanza nella mia casa al mare, e mi son svegliata a tarda notte per il tintinnio del lampadario. Son rimasta a contemplarlo, incantata, come se fosse una di quelle giostrine che si metton sulla culla. Era bello: che meraviglia! La seconda volta, non mi sono accorta di un […]

Read More…

99 colombe per far volare la speranza

Fra i quattro gatti che leggono il mio blog, c’è gente che lavora con il cibo; gente che si diverte a cucinare; gente che ha disperatamente bisogno di consigli gastronomici per non morire di fame e di stenti. E poi c’è pure un Aquilano d’adozione. Con questi presupposti, spero che il messaggio odierno possa interessare […]

Read More…

Il potere di Miclin-a

“Era piccola e deforme, con una faccia scura, tutta grinze e bitorzoli, incorniciata da pochi capelli bianchi e scomposti, il naso adunco e il mento appuntito, la bocca sdentata e gli occhi guerci spendenti di una luce strana, dotati di un fascino tremendo. Andando tutta curva per le solinghe strade del paesello o per i […]

Read More…