Notte prima degli Esami – Ieri XIII

Ella porta una tesina sul Naturalismo. La Parigi dell’Ottocento, la condizione degli operai, la povertà nell’Arte, e poi Zolà, naturalmente.
Terminata l’esposizione della ricerca, il professore di Storia chiede di potersi inserire con la prima domanda. Al che la fissa placido, e poi, semplicemente dice: “J’accuse“.
Silenzio.
“No, dico… J’accuse“, ripete incoraggiante il professore di Storia.
La maturanda sgrana gli occhi.
“E’ Francese, vuol dire Io accuso…”, suggerisce benevolo il commissario.
Ella impallidisce. “Ah”, mormora in un atterrito sussurro.
“E allora!”, esclama il professore. “Dai! Non mi sai dire niente in merito?”.
La maturanda ha un colorito cadaverico, e fissa nel panico la commissione. “No, lo giuro! Assolutamente niente! La prego, mi deve credere!”.
Il commissario di Storia inarca le sopracciglia, e poi, alquanto perplesso, fa per replicare.
Ma ella è più veloce, e si aggrappa alla cattedra nella sua peroratio. “Non so di cosa mi stia accusando, ma Le giuro che non ho fatto niente, davvero, non ho copiato!”.

5 pensieri riguardo “Notte prima degli Esami – Ieri XIII

  1. Poverina!! Cmq agli esami di msturità succedono sempre cose folli sopratttutto all’orale, io per esempio (non so come) mi sono ritrovata con il max punteggio di fisica (nonostante avessi avuto 3 x tutti gli anni) e ho fatto praticamente scena muta di inglese (nonostante avessi avuto 9 x tutti gli anni). U_U

  2. Io avrei potuto parlare per ore della famosa lettera di Zola rivolta al Presidente e pubblicata sulla rivista L’Aurore XD XD del ruolo dell’intellettuale …

    Boh, sarà che forse letteratura francese si accenna solamente dove non si fa come materia a parte? :P

    Sul fatto che accadano sempre cose strane, CONFERMO totalmente: sempre andato meglio a italiano che a matematica, poi alla fine ho preso di più alla seconda che alla prima prova >__<

    Dan

  3. FolleGiocattolaio: infatti!
    Exusatio non petita… ;)
    E… uh! Un gioco dell’oca sull’affare Dreyfus? Non me lo immagino!

    non-Alice, in effetti anche io avevo fatto un inaspettato exploit in Fisica, materia sempre odiata…
    Però, in base alle mie esperienze, boh… in genere, vedo che gli esami rispecchiano tanto l’andamento degli ultimi anni, altro che sorprese!

    Star, ‘nsomma… :P
    La vita di Zola, facendo la tesina su Zola, io me la sarei studiata quantomeno a memoria: questa se l’è andata a cercare… ;)

    Daniele, sì, confermo assolutamente: se non studi Francese, la letteratura francese non la affronti proprio (non a caso, lo J’Accuse era appunto domanda di Storia).
    Noi, quanto ad autori francesi, abbiamo studiato solo Zola, in parallelo a Verga, e Hugo, nella carrellata sul Romanticismo europeo.
    E credo sia così in qualsiasi scuola che non ha Francese fra le materie curricolari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...