Notte prima degli Esami, dopo

“Un anno fa, a quest’ora, stavo facendo il mio orale”. L’ho detto ieri mattina, lanciando un’occhiata all’orologio; e mio padre, che mi accompagnava in macchina a Pavia, ha sorriso. Trecentosessantacinque giorni sono solo un battito d’ali, nella storia del mondo, ma in quel momento mi sono sembrati i trecentosessantacinque giorni più lunghi (o forse più […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XVI

“Allora! Pronta per un cento in dirittura d’arrivo?”. “Ma non dir scemenze, Mario… altro che cento, il cento sarà tuo e basta…”. “Io scommetto di no. Ti conosco: in pubblico parli divinamente, sotto pressione dai il meglio, avrai fatto un orale meraviglioso. Io scommetto che avrai un voto a tre cifre”. “Ma quali tre cifre. […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XV

“Ho detto vattene!”. “Ma  Lucia…”. “Niente ma! Vattene!”. “Ma io voglio restare! Per il tuo bene!”. “Ma col cavolo che resti! Vattene!”. “Ma non puoi entrare in quell’aula e fare il tuo orale lì da sola!”. “Oh sì che posso… Vattene!”. “Ma non è vero, devi avere qualcuno che ti tenga compagnia, se no cosa […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XIV

Felice schiera di fortunati eletti, coloro i quali hanno amici pronti a tranquillizzarli, la sera prima della prova orale all’Esame di Stato! A me, tanto per non mettermi sotto pressione, l’Amica Inquietante mandava questo sms, a due ore dall’orale: Ciao maturanda! Come va? Tanto tesa? Su, su, sappiamo tutti che appena ti vedranno ti metteranno […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XIII

Ella porta una tesina sul Naturalismo. La Parigi dell’Ottocento, la condizione degli operai, la povertà nell’Arte, e poi Zolà, naturalmente. Terminata l’esposizione della ricerca, il professore di Storia chiede di potersi inserire con la prima domanda. Al che la fissa placido, e poi, semplicemente dice: “J’accuse“. Silenzio. “No, dico… J’accuse“, ripete incoraggiante il professore di […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XII

Questo Giorgio, io non l’ho mai visto in vita mia. Però l’ha visto, cinque giorni la settimana, per nove mesi l’anno, per cinque anni, la mia ex-professoressa di Latino, che l’ha accolto in quarta ginnasio e l’ha portato fino all’Esame di Stato. E questo Giorgio, garantisce la mia professoressa, era un bravo ragazzo. Uno di […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri XI

Alle h. 17, 35’ e 25’’, un uomo inizia a camminare alla velocità costante di 8,34 km/h, percorrendo una linea retta. Alle h. 18, 49’ e 57’’, giunge al punto in cui il sentiero registra, per 8,7 km, un aumento di pendenza che impone un rallentamento del 42,1% rispetto alla velocità iniziale. Alle h 21, […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri X

“Beh, allora non sei un caso così disperato, Lucia. Non ci speravo proprio, di riuscire a convincerti a mollare i libri, e a andare a prendere un gelato. Sembrava che avessi solo gli esami per la testa…”. “Hm…”. “Allora. Gelato o granita?”. “Sì! Bello! Meglio una granita! Acqua e ghiaccio! L’acqua è l’unica eccezione alla […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri IX

A studiar Matematica, ci si deprime e basta. Lasciamo perdere i coseni, e passiamo alle bellezze dell’Arte, e alla perfezione neoclassica di Canova. Io sfoglio il libro e mi fingo esaminatrice; il Compagno di Classe mi siede di fronte, e aspetta calmo la mia domanda. Io decido che voglio prepararlo al peggio, e faccio la […]

Read More…

Notte prima degli Esami – Ieri VIII

Venerdì. In attesa per la Terza Prova. Si ripassa Matematica. Non sono niente di troppo complicato, le identità goniometriche. Date due espressioni, tu devi risolverle e dimostrare che, alla fine, queste hanno valore uguale. Cosa molto facile in via teorica, e un po’ più complicata coi seni e i coseni a complicare le faccende: in […]

Read More…