[Ma che sant’uomo!] La miseranda storia di Santa Thaney

Secondo John Durkan della Scottish Catholic Historical Association, santa Thaney potrebbe essere definita “il primo caso noto di una donna scozzese vittima di stupro e di violenza domestica, nonché ragazza madre”. Iniziamo bene. Mettiamo le mani avanti e diciamo subito che santa Thaney, con ogni probabilità, non è mai esistita. E se anche fosse esistita, […]

Read More…

L’identikit di una strega

Metto le mani avanti: (purtroppo), non me ne intendo di caccia alle streghe. È un argomento che mi affascina moltissimo, da anni, e infatti ho anche comprato un paio di libri su cui approfondire il tema. Ma, fra una cosa e l’altra, non sono ancora riuscita a leggerli… quindi, così stanno le cose: se parliamo […]

Read More…

[Ma che sant’uomo!] Il vescovo Ketingern e Lailoken il pazzo

C’era un umanoide nudo che correva fra i cespugli. Sì: c’era decisamente un umanoide nudo che correva fra i cespugli, berciando ad alto volume. San Ketingern fece uno sforzo eroico per concentrarsi sulla preghiera, ma capì presto che non era cosa… anche perché i diaconi e gli accoliti stavano ridacchiando come cretini; e come dargli […]

Read More…

Terrore

Tipregotiprego, dimmi che sto sognando. Dimmi che è solo un incubo, che non è successo veramente. Non può essere vero.Non può essere vero che io, stamattina, sia andata all’Università a fare un esame; e che il professore, cortesemente, m’abbia chiesto di parlare di chi ha scritto l’Historia ecclesiastica gentis Anglorum (ovverosia, Beda il Venerabile). Soprattutto […]

Read More…

Harry Potter e l’orrido mezzoharmony

A certe persone servono mesi, forse anni addirittura, per superare la perdita di un congiunto. A Harry Potter no, signori e signore: Harry Potter era un duro. Erano passate solo poche settimane, da quando il ragazzo aveva sepolto l’adorato Sirius (il padrino mai troppo amato, il migliore amico di suo padre, l’unica figura paterna mai […]

Read More…

Harry Potter per vicino

Vi ho lasciato il tempo di andare in libreria e comprarlo con calma. Vi ho lasciato il tempo di metterlo nel vostro scaffale in attesa di finire l’altro libro che stavate leggendo. Vi ho lasciato il tempo di spacchettare i regali di Natale, perché magari qualcuno ve l’aveva fatto arrivare sotto l’albero. Insomma, oramai sono […]

Read More…

The last enemy that shall be destroyed

E’ morto improvvisamente, in una strada affollata di Londra. E’ morto improvvisamente, di una morte ingiustificata e ingiusta, quando ancora aveva tutta la vita davanti. E’ morto improvvisamente, e la sua famiglia ha scelto di donare alla nostra Biblioteca la sua vasta libreria. Catalogarla tutta – oltre settemila volumi – vuol dire imparare a conoscere […]

Read More…

Promotion of Elvish Welfare

Metti che ti regalino una rosa. Metti che a te spiaccia buttare via i regali, quantunque decomponibili. Metti che ti venga l’idea di lasciare la rosa a testa in giù, a seccare. Metti che, vagando per la tua piccola casa pavese, tu ti renda conto però di non avere spazi utili per questa complessa operazione: […]

Read More…

Settimo anno

2000 Harry Potter bussò rabbiosamente allo studio del professore di Pozioni. Era la quarta volta in tre settimane che Piton lo metteva in punizione in concomitanza con gli allenamenti di Quidditch della squadra di Grifondoro. Harry ne era sicuro: se non fosse stata imminente la partita con i Serpeverde, Piton non avrebbe passato le ultime […]

Read More…