Personale

Caro Babbo Natale… [il meme]

Copio l’idea a Nacochan – che l’anno scorso, sul suo blog, aveva rilanciato un’iniziativa che mi aveva letteralmente lasciata a bocca aperta.
Così originale nella sua formulazione, così semplice nella sua attuabilità, potrebbe veramente diventare un buon modo per farsi regali di Natale (aggratis)… fra amici blogger.
Certo: se son l’unica che ci prova, faccio la figura della scema; ma se anche solo due o tre persone mi danno retta e rilanciano l’iniziativa… la cosa potrebbe funzionare per davvero!

In cosa consiste l’iniziativa?
Beh: l’iniziativa consiste nello scrivere una letterina a Babbo Natale. Seguendo una logica molto 2.0, che è ben descritta nel regolamento dell’iniziativa.

FASE UNO

♦ Scrivi un post sul tuo blog (o un commento in risposta a questo post, se non sei un blogger e vuoi comunque unirti). Nel tuo post, scrivi una lista di desideri per le feste.
I desideri possono essere di qualunque tipo: da cose semplici e relative al mondo dei blogger (per es. “vorrei una fan fiction su Harry Potter”), a cose più impegnative (“vorrei un lavoro / una macchina / la pace nel mondo / un seducente multimiliardario che mi giura amore eterno”).
Naturalmente, siate consapevoli che una fan fiction su Harry Potter ve la scrivo volentieri, ma una Rolls-Royce non ve la compro.
♦ Se desideri un oggetto vero e proprio (cioè, una cosa che vada fisicamente spedita per posta), ricordati di aggiungere al post un tuo recapito – ad esempio un indirizzo e-mail, che Babbo Natale (o uno dei suoi folletti) possa usare per mettersi in contatto con te.
♦ Inoltre, posta nel tuo blog queste istruzioni, o quantomeno linkale da questo post per non far la figura del pazzo.

FASE DUE

♦ Controlla gli altri blog per vedere se anche qualche tuo amico ha pubblicato una sua lista.

E adesso viene la parte importante:

♦ Se vedi un desiderio che puoi esaudire, e se ti fa piacere farlo, realizza il desiderio di qualcuno.
♦ Non devi spendere soldi, a meno che tu non ne abbia voglia. Lo scopo di questo meme non è di creare problemi alla gente (“aaaarrrgh come faccio: sono in bolletta e questo sconosciuto pretende regali da me!”), ma di diventare il “Babbo Natale” di qualcuno.
I regali “immateriali” (come ad esempio la fan fiction) sono ovviamente a costo zero. Ma metti caso: magari scopri che la tua cara amica blogger desidera alla follia quell’orrido libercolo che ti hanno regalato l’anno scorso per il compleanno, che hai già letto e che non t’è piaciuto, e che adesso sta a rubare spazio ad altri libri nella tua libreria… beh: in caso, potresti farci un pensierino. Ma solo se ne hai voglia, eh!
♦ Non ci sono regole in questo meme, non ci sono garanzie, e non ci sono clausole… semplicemente: esprimete un desiderio, e potrebbe avverarsi. Date, e potreste ricevere.
E in ogni caso, avrete la gioia di sapere che, con il vostro pensierino, avete reso ancor più speciali le feste di qualcuno.

 Sì, insomma: io ci provo.
Allego a questo post la mia lettera a Babbo Natale, e chissà mai che qualche desiderio non si avveri.

Caro Babbo Natale,

spero di essere stata una ragazzina sufficientemente buona, in questi ultimi dodici mesi. Se ritieni che mi meriti questi regali, mi farebbe tanto tanto piacere ricevere…

1) Qualche testimonianza sulle tradizioni di Santa Lucia (o anche di Natale, suvvia) nelle varie regioni d’Italia. Come si festeggia, se ci sono tradizioni particolari, se si degustano dolcetti tipici, e altre cose di questo genere. Io son curiosa, sai!

2) Un calendario dell’Avvento, con un disegno sempre nuovo da scoprire di giorno in giorno.
Questa, Babbo Natale, potrebbe essere una sfida interessante per tutte quelle amiche blogger con il pallino della fotografia. Su Pinterest avrei persino trovato il regolamento di un contest simile a quello dei miei desideri: per ogni giorno di dicembre, una nuova fotografia che vuole catturare lo spirito del Natale.

Nel mio calendario dell’Avvento non sarebbe necessario seguire rigorosamente questa traccia; però, questa traccia potrebbe essere di spunto.

3) Consigli di make-up, da parte delle signore.
Mi rendo conto, Babbo Natale, che tu non sei abituato a truccarti (almeno, spero)… però, magari, qualcuna delle tue elfe se ne intende di make-up.
Ti spiego il mio problema: è da quando ho iniziato a truccarmi, che vago alla ricerca del Fondotinta Perfetto… ma non riesco a trovarlo. Signore che mi leggete: ma voi quale caspita di fondotinta usate?? Io cerco un fondotinta liquido (niente polveri e niente compatti), che sia coprente, che sia no-transfert, e che non faccia un effetto cerone. Ché io non è che abbia grandi problemi alla pelle del viso, anzi: ma di tutti i fondotinta che ho usato in questi anni, non ne ho mai trovato nessuno che mi coprisse davvero tutte quante le imperfezioni.
Suggerimenti?

4) Santini.
Sai, Babbo Natale: talvolta, le nostre case sono piene di santini che ci girano fra i piedi e che non usiamo mai. Voglio dire: salvo usarli a scopo devozionale, cosa te ne fai di tutti ‘sti santini?
Beh: io ad esempio li colleziono. Ho una vasta collezione di santini, e sono sempre molto contenta quando me ne arriva uno nuovo. E insomma, stavo pensando: se magari qualcuno ha dei santini che gli crescono, ed è lì lì per cestinarli…

5) Consigli di stile, per la persona e per la casa.
Questa è una sfida che scimmiotta un po’ le fashion blogger e le guru del make-up, me ne rendo conto; ma potrebbe anche essere interessante cimentarsi in questo campo, no?
La mia sfida è: mi e ci aiutate a creare un look natalizio (con i vestiti, o con il trucco, o anche nell’arredamento) combinando quei prodotti che presumibilmente abbiamo tutti in casa?
Leggasi: come preparare decorazioni natalizie (o pacchetti regalo) usando oggetti di riciclo, senza spendere un capitale al supermercato.
Oppure: come creare un look natalizio combinando quei capi di abbigliamento che, bene o male, abbiamo tutte nel guardaroba.
È ovvio: è una richiesta che scimmiotta volutamente le fashion blogger… ma siccome sono il fenomeno del momento, perché non giocare ad imitarle, per un giorno?

6) Un disegno. Per una persona che è brava con la matita in mano, potrebbe persino essere un passatempo divertente… no?
Da quando sono passata a WordPress, e ho scoperto che la nuova piattaforma consente di modificare l’header del blog a proprio piacimento, mi sono sbizzarrita creandomi testate personalizzate.
Se sapessi disegnare, mi sarei anche fisicamente disegnata una testata dedicata proprio al mio blog; ma, disgraziatamente, sono una capra col disegno. Ma se qualche tuo folletto fosse bravo con la matita, e avesse voglia di disegnare un header personalizzato da farmi usare per qualche tempo… beh…

7) Una storia da orsi, per il mio orso.
Sai, Babbo Natale: il mio Orso Giocondo – l’abnorme orso di peluche che da più di un anno è entrato a far parte della mia famiglia – ama moltissimo sentirsi leggere le storie.
E siccome io sono una svirgolata con serie patologie mentali, talvolta mi metto davvero a leggergli delle storie.
Sì: leggo storielle ai miei orsi di peluche.
I signori col camice bianco dicono che va tutto bene e che la situazione può anche essere tollerata, se io continuo tutti i giorni a prendere le mie pilloline.
Comunque: l’orso Giocondo è un tipo molto curioso e apprezza tutte le storie che gli leggo, anche se predilige quelle che parlano di orsi e/o pupazzi. Le storie sugli orsi di peluche, poi, sono proprio il massimo.
Pensa come sarebbe entusiasta il mio Giocondo, se sapesse che Babbo Natale in persona gli ha regalato una storia scritta apposta per lui!!

Che dici, Babbo Natale: è “chieder troppo”?
Beh, ma tentar non nuoce…

Sinceramente tua,

Lucyette

E voi?
Allora?!
Che dite?
Vi unite al gioco?

Eddai, provateci (nei commenti a questo post, o meglio ancora sul vostro blog). Se fossimo già solo tre o quattro persone che si linkano a vicenda, potrebbe venir fuori un giochetto interessantissimo!!

21 thoughts on “Caro Babbo Natale… [il meme]

  1. Bellissima idea! Io ti farò un regalino di questi, non so se mi verrà anche la letterina ma lancerò l’idea dal mio blog (anche se non scrivo la lettera), perché è stupenda!!!

    1. Anche io, tutto subito, ho fatto fatica a scrivere la lettera… a prima vista, non è mica tanto facile trovare dei “regali” a costo zero che ti piacerebbe ricevere ma che gli altri possano farti gratis! Poi invece, pensa che ti ripensa, mi son venuti in mente questi… E devo dire che è stata anche una “lezione”, se vuoi – nel senso che, appunto, mi era difficile pensare a regali di Natale che potessero arrivarmi gratis (“tutto ha un costo”), e invece… :-)

  2. Io un calendario di avvento con disegni diversi ogni giorno ce l’ho, solo che te l’ho mandato via mail….non sapevo come fare altrimenti….

  3. Che iniziativa splendida! La copio anche io sul mio blog!
    E, per quanto mi è possibile, se vuoi posso darti qualche consiglio make-up. Ho imparato qualcosina cercando il trucco giusto per mia mamma per un’occasione speciale e sono felice se c’è qualcosa che potrà esserti utile.
    Il fondotinta, ad esempio: io l’ho sempre odiato, mi ha sempre appiccicato la faccia, rendendo la pelle lucida come un pavimento cerato. Finchè non ho provato L’Oreal Mat’Magique. Detto così può anche sembrare che io stia facendo una pubblicità, ma ti assicuro che non sono una testimonial L’Oreal ;) Soltanto, da quando ho scoperto questo fondotinta non l’ho più abbandonato! Si amalgama benissimo con la pelle, nasconde le imperfezioni e coperto da un velo di cipria dura una giornata intera! Lo uso io che ho la pelle tendenzialmente secca e lo usa anche mia mamma che l’ha invece grassa.
    Sono rimasta invece delusa dalla BB Cream: quella sì che lascia la pelle lucida e impastata! Decisamente bocciata, per quanto mi riguarda!
    Se poi come me hai il problema delle occhiaie, ti consiglio un correttore in crema: quelli in stick sottolineano troppo le rughette d’espressione.
    Per il resto, mi trucco poco: giusto un velo di mascara (poco perchè odio i grumi! Anzi, fin’ora ne ho provati tanti e i migliori per me sono quello allungaciglia della Bottega verde con proteine della seta oppure quello della Kiotis nello stick viola) oppure una matita nera leggera leggera. Preferisco la matita esterna all’occhio, altrimenti lo rimpicciolisce troppo a parer mio, e di solito non faccio tutto il contorno: parto dall’angolo interno e faccio tutta l’arcata superiore, invece quella inferiore solo per la metà esterna. Completare tutto con un po’ di matita bianca o color burro nell’angolo interno dell’occhio illumina molto lo sguardo.
    Spero di esserti stata un po’ utile ;)

    1. Uh! L’Oreal Mat’Magique! Mai provato e in effetti non sapevo nemmeno che esistesse… peraltro vedo che costa anche poco! Grazie per la dritta, penso che lo proverò :-D
      (Io peraltro coi fondotinta ho una jattura: ho la pelle molto molto chiara, quindi, quando in profumeria mi danno un campioncino omaggio di fondotinta da testare, il più delle volte non posso usarlo perché è decisamente troppo scuro per me). Quindi in pratica i fondotinta li compro sempre “a scatola chiusa”, e ho un disperato bisogno di consigli come questo :-D
      (In compenso, consiglio per consiglio, ne approfitto per SCONSIGLIARE a tutte quelle che passano da questa parte il fondotinta perfezionante di Sephora. Ma robe da matti… comprato giusto quindici giorni fa per sostituire quello che stavo finendo; è ‘na roba incredibile… il no-transfer non sa nemmeno cosa sia O.o Rimane attaccato DAPPERTUTTO, letteralmente non riesco a usarlo perché mi macchia qualsiasi vestito/fazzoletto/sciarpa… gli darò una seconda chance questa primavera quando smetterò di portare sciarpe e magliette a collo alto, ma NON PRENDETELO manco se ve lo regalano O_o)
      Confermo la pessima impressione sulla BB cream, e in compenso rilancio: visto che tu usi le matite anche nella rima interna, mi dici che marca usi? Io uso pochissimo le matite (invece mi piacciono tanto gli ombretti), ma quelle rare volte in cui ho provato a metterle nella rima interna, nell’arco di un paio d’ore la matita mi era già andata via a causa dell’umidità dell’occhio. Se mai mi venisse voglia di provare questo trucco, non saprei proprio quale tipo di matita scegliere… :-)

      Ehi, grazie mille per i consigli! :-))
      Da qualche anno mi è venuta l’abitudine di truccarmi… non mi trucco molto (o meglio: non mi trucco in maniera vistosa, ho quasi sempre un trucco mooolto naturale che quasi non si vede, al massimo posso esagerare con un ombretto colorato), però mi è proprio venuta l’abitudine di truccarmi tutti i giorni prima di uscire.
      Mi sembra anche un modo per presentarsi puliti e ordinati “a posto” :-)

      1. Anche io ho la pelle chiarissima! Però con il colore 140 di quel fondotinta mi trovo bene in estate e inverno, e se vuoi esiste persino più chiaro :) Provalo e fammi sapere ;)
        Neppure io mi trucco molto, però da qualche tempo mi piace uscire come dici tu “ordinata e a posto” ;)

      2. Ah, e riguardo alle matite, ne ho provate diverse… sconsiglio BV, non scrivono… Prova invece con Kiko: anche mia madre si è trovata benissimo!

  4. L’idea più fantastica che abbia mai letto!
    Dato che mi sono prefissata di scrivere un post e basta a settimana e che per questa ho già dato, la prossima settimana pubblicherò la mia letterina.
    Quanto alla tua, sarò lietissima di mandarti una pioggia di santini e mi metterò d’impegno a produrre una storia natalizia che veda come protagonista un orso di peluche. Non è la prima volta che lo faccio, quindi non mi sarà difficile.

  5. L’idea piace molto anche a me! Non garantisco del tutto, ma proverò a seguire l’esempio, magari fra qualche giorno, quando sarò un po’ più libero… Grazie!

  6. Aaaaaalora vediamo un po’ che si può fare.
    Io più che babbo Natale potrei fare concorrenza alla befana ma se non andiamo troppo per il sottile qualcosa si può fare:
    1) tradizioni di S.Lucia: qui da noi per tradizione si è sempre fatto il falò http://www.putignanoweb.it/attualita/2844-ritorna-la-tradizione-dei-falo-di-santa-lucia.html. Da un po’ di anni c’è anche che i figuranti intorno al falò indossano abiti del 1200 ed offrono cene a tema per rendere l’atmosfera ancora più da sogno.
    Ti basta sapere questo o pensavi ad altre informazioni?

    2)ilcalendario di Avvento: l’ho creato con la carta incollando e colorando i personaggi di un presepe di carta e ricoprendo il tutto con un secondo foglio su cui le finestrelle sono state disegnate e colorate direttamente a mano … da nostro figlio che ha due anni con qualche (pienamente percettibile) ritocco da parte della mamma … ti interesserebbe avere il link delle statuine? Eccolo : http://www.scribd.com/doc/42085460/Nacimiento-Para-Colorear

    3)make up … no questo no, sono una befana quasiautentica se quell’altra che è entrata nella tradizione non fosse diventata famosa prima!!

    4) santini: …è passato almeno un anno da quando ti ho chiesto via email se li vuoi, che me la invii una email e mi mando il tuo indirizzo?

    6) disegno header: si può fare ma dovresti dirmi per quale periodo lo vuoi o se ad es. ti piacerebbe una immagine, che ne so, stile manga da aggiungere o integrare a immagini che già hai…

    7) storie per l’orsetto: gli hai mai letto le Storie di natale e di avvento di Bruno Ferrero? Caso mai non ti ritrovassi il libro puoi scaricare una scansione da qui http://www.catechistaduepuntozero.it/index.php?option=com_docman&Itemid=232 semplicemente iscrivendoti. Gratis pure quello.

    Ah, ci sarebbe anche un regalino extra ma ho bisogno di un po’ di tempo per metterlo insieme: le storie dei personaggi di natale scritte dal gruppo giovani ispirato dal tuo blog l’anno scorso.
    Sono su un pc non mio, devo solo ricordare di farmele spedire al più presto.

    Per quanto riguarda la mia letterina… non so… ci devo pensare. Al momento mi sembra come se non mi manchi nulla …

  7. Ciao Lucyette!
    Sono un’amica di Amica Ritrovata – è stata lei qualche tempo fa a suggerirmi di venire ogni tanto a sbirciare il tuo blog … ed io, obbediente, ho eseguito.
    Tralasciando i complimenti (che ti meriti!!) avevo mezzo deciso di mettermi giacca rossa e barba finta MA … a parte qualche consiglio su come trovare tra le più belle immagine di pupazzetti di peluche mai realizzate (ecco un saggio delle meraviglie che escono dalla matita di Tony Wolf:
    ) non credo di poter ‘esaudire’ alcunchè.
    Però, hai presente quando chiedi qualcosa e ti regalano tutt’altro?
    Ebbene questo Babbo Natale ha deciso che non volevi immagini e disegni ma video da youtube.
    Ed ecco dunque il mio contributo:

    un video dei domenicani irlandesi

    e una canzone ad alto contenuto di zuccheri Noah and the Whale, “Give a little love”

    Buona visione!

    Irene

  8. OPS, sono sempre Irene – l’immagine di Tony Wolf non è venuta, non so perché… comunque, digita l’autore su google immagini ;b

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...