Non c'è limite al peggio

Ashley ama Jim. Jim ama Asley. Dan è il fratello maggiore di Jim, e il migliore amico di Ashley. Sono stati compagni di scuola.
Ashley ama Jim. Ma vuole mettere alla prova il suo amore. E soprattutto vuole scoprire se Jim la conosce veramente. Quindi lo sottopone a un test. Un test a risposta multipla, con domande tipo: “Qual è il mio piatto preferito? A) Pizza; B) Lasagne; C) Hot Dog”.
Jim accetta e porta a casa il test per farlo. Lo compila, ma sbaglia molte risposte. Dan se ne accorge e lo corregge senza che Jim lo sappia. Jim prende il test, e lo consegna a Ashley. Ashley è stupefatta: risposte esatte – cento su cento! Ashley abbraccia Jim, e passa con lui una notte di passione.

Ashley è nervosa: dovrà tenere un intervento a una importante conferenza. Jim vuole farle un regalo di incoraggiamento, e per questo motivo le riempie la casa di peonie. Ashley torna dal lavoro e ha una crisi d’asma: lei è allergica alle peonie! Perché mai Jim ha voluto riempirle la casa di peonie?
L’avevo fatto per incoraggiarti, risponde Jim: non sapevo che tu fossi allergica!
Ma era una delle domande del test, obietta Ashley, e tu avevi risposto correttamente!
Jim capisce tutto e sbianca. Molla lì Ashley che per poco non soffoca, e torna a casa. Affronta il fratello.

Tu hai corretto le domande del mio test!, grida Jim in tono accusatorio. Tu sapevi che Ashley è allergica alle peonie!
Ebbene sì, l’ho fatto, confessa Dan. Mi spiace, forse non avrei dovuto.
Tu ci stai provando con la mia ragazza!, ruggisce Jim mollando un pugno sul naso a Dan.
Ma che, sei idiota?, trasecola Dan piuttosto comprensibilmente.
Se tu non l’amassi non l’avresti fatto!, urla Jim nella rabbia. Era un modo per dimostrare a te stesso che sei più adatto per lei di quanto non lo sia io! Ti odio!
No, Jim, aspetta!, urla Dan inseguendo il fratello e massaggiandosi freneticamente il naso sanguinante.
Ti odio!, ripete Jim, e se ne va sbattendo la porta.

Ashley decide che probabilmente Jim è un nemico che ha cercato di sabotare la sua conferenza, visto che ha deliberatamente cercato di avvelenarla con le peonie.
Telefona a Jim, e gli fa sapere che è finita.
Jim la insulta e va a spasso per i campi.
Però poi si pente, e decide che forse allora sarebbe carino fare dietrofront e presentarsi alla conferenza.

Ashley parla con Dan e scopre che Jim non sapeva della sua allergia alle peonie: si arrabbia con Dan, ma vorrebbe fare la pace col fratello. Per di più si rende conto che non riuscirà mai a tenere il suo discorso, se non potrà fissare Jim in quella sala conferenze e nutrirsi del suo sguardo incoraggiante.
Piange.
Dan la abbraccia: “amica mia, a Jim ci penseremo più tardi, ma adesso è il tuo momento e devi salire su quel palco e fare il tuo discorso. Se hai bisogno di un volto amico, guarda me: prometto che non distoglierò lo sguardo”.
Ashley annuisce, e sale sul palco.
Dan si piazza in prima fila, e la guarda.
Jim entra di corsa nella sala conferenze, e si paralizza. Ashley sta fissando Dan e Dan sta fissando Ashley: ma che brutti bastardi! Può ancora ancora capire il fratello, che evidentemente ha una cotta per Ashley, ma non Ashley, che fino a tre ore prima stava con lui!

La conferenza finisce. Jim e Ashley si affrontano. Si insultano.
Non far del male a Ashley, fratello!, urla Dan. Lei non ha fatto niente, non è vero che mi ama!
Sì che ti amo!, urla Ashley strappandosi i capelli. Io ti amo perché ho capito che è giusto così, visto che tu sai che io sono allergica alle peonie!
E va bene!, urla Jim. Se le cose stanno così, io mi ritiro! E parte.
Ashley abbraccia Dan. Dan bacia Ashley.
E vissero tutti felici e contenti, in una casa lontana dalle peonie.



Era lapprezzabile profondità culturale di un telefilm sconosciuto, seguito pigramente in un caldo pomeriggio estivo.
I nomi sono di fantasia perché non me li ricordo; il titolo del telefilm lo ignoro, ma c’erano numerose pecore che pascolavano fra le peonie. Poteva fors’essere Le Sorelle McLeod?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...