Personale

Industria farmaceutica

Troppo male alla caviglia: e allora mi rassegno a prendere una medicina. Apro la mia bustina di antidolorifico in polvere, la verso in un bicchiere, e poi vado al rubinetto per prendere l’acqua.
Riempio il bicchiere, sciolgo la polverina, mescolo il tutto. E solo quando bevo il primo sorso, mi rendo conto che dal rubinetto è uscita acqua calda.
Bleah.
Già sto male di mio: non mi sembra il caso di andarmi a cercare pure un attacco di nausea per aver bevuto acqua bollente. Sbuffo, prendo il mio bicchiere, e lo metto in freezer: tempo un minuto, e l’acqua si sarà raffreddata. No?

Se non fosse che, nel frattempo, mi telefona mia zia. E, fra una cosa e l’altra, io e lei stiamo al telefono per una ventina di minuti.
In conclusione?
In conclusione, quando ho salutato mia zia e mi sono ricordata di tirare fuori dal freezer la mia medicina, nel bicchiere si era già formato uno splendido gelato. Con tanto di stick.

E’ anche buono da mangiare, ci credete?
Sembra un ghiacciolo all’Anice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...