Merchandising cristiano

A.A.A. Crocifisso ergonomico per oranti indefessi vendesi

Avete presente quelle scene da film?
Lei – generalmente bellissima, innocente, e pallida – è minacciata da un perfido [assassino/stupratore/entità-demoniaca/personaggio-malvagio-in-genere]. Terrorizzata, la fanciulla si nasconde nella sua camera, chiude la porta alle sue spalle, si getta in ginocchio accanto al letto, e incomincia a pregare disperatamente stringendo fra le mani un crocifisso.
Il tizio sul crocifisso, sentendosi interpellato, decide evidentemente di intervenire, e l’entità demoniaca scompare senza far male alla fanciulla.

Utile strategia di autodifesa, no?
Mi dovesse mai servire, proverei ad adottarla.

Eh: ma c’è un problema. Avete mai provato a stringere forsennatamente un crocifisso?
È duro.
C’ha gli spigoli.

Voglio dire: un crocifisso è ‘na roba squadrata, spigolosa, piena di angoli non smussati – è perfetto se lo appendi al muro; ma se ti vien voglia di tenerlo in mano? Magari per un lungo periodo? O stringendo forte forte?
È scomodo.
Ma ecco a voi, signori e signori, una soluzione a tutti i vostri problemi.
Per la serie “solo gli Americani potrebbero concepire una roba simile”, ecco a voi l’ultima trovata di qualche genio d’oltreoceano: un crocifisso ergonomico per preghiere di lunga durata.

Caring Cross

Le meravigliose Caring Crosses, ci spiega il sito Internet del produttore, sono “specificamente progettate per essere tenute nel palmo della mano, in tutta comodità”. “Disegnate apposta per adattarsi alle forme di una mano chiusa, sono perfette da stringere durante i momenti di preghiera e di meditazione”. Grazie alle Caring Crosses, potrete pregare per ore ed ore contemplando il crocifisso senza mai affaticare i delicati muscoli delle vostre mani; per di più, “la sua sagoma paffutella e arrotondata si adatta perfettamente alle mani di tutte le dimensioni”, bambini compresi.

Una "Caring Cross" all'opera

Non trasformare la preghierina della buonanotte in un momento di tortura fisica, preludio di una sicura insofferenza verso la materia religiosa che condurrà sicuramente il tuo bimbo all’ateismo, nell’età adulta!! Donagli piuttosto una meravigliosa Caring Cross dalla punta arrotondata, per accompagnarlo in tutto comfort nel magico mondo della preghiera!

Sul sito Internet della casa produttrice si viene anche invitati a testare il crocifisso ergonomico per poi recensirlo sul proprio blog. È pieno di blogger entusiasti che ne cantano le lodi, a quanto pare.
Ma secondo voi, se mando una mail a questi tizi per offrirmi di far loro pubblicità nel Vecchio Mondo… secondo voi me lo regalano, un crocifisso ergonomico di prova?!

13 thoughts on “A.A.A. Crocifisso ergonomico per oranti indefessi vendesi

    1. Ma non va portato in una catenina!!! Va stretto in mano! :-PP
      Però il produttore scrive che è sufficientemente piccolo per essere infilato in tasca o nella borsetta, per chi vuole avere questo meraviglioso crocifisso sempre a disposizione!

  1. Muahaha…. Noo! Mamma mia… adesso ci manca solo l’inginocchiatoio fatto di aria con minielevatore incluso. Hm… no, non mi piace proprio come forma… adoro spigoli vivi, linee spezzate e forme taglienti (quindi il crocifisso old style per me non si tocca).

    Forse la conosci già… ma questo crocifisso mi ricorda una bella mostra permanente che avevo visto qualche anno fa ad Assisi: si esponeva una scultura della Vergine Maria firmata da Guido Dettoni della Grazia; la particolarità della statua era proprio quella di essere perfettamente impugnabile, e quindi adatta alla preghiera e alla meditazione -mi si diceva-. Qui c’è un video: http://maria.tk/maria.php
    In questo caso la forma mi piace molto :)

  2. “Non trasformare la preghierina della buonanotte in un momento di tortura fisica, preludio di una sicura insofferenza verso la materia religiosa che condurrà sicuramente il tuo bimbo all’ateismo, nell’età adulta!! Donagli piuttosto una meravigliosa Caring Cross dalla punta arrotondata, per accompagnarlo in tutto comfort nel magico mondo della preghiera!”

    Come nel medioevo quando si indossava il cilicio per espiare le colpe!!!

    Se fossi in te gli manderei una mail per chiedere se te ne possono spedire uno di prova così lo potrai recensire nel tuo blog e loro potrebbero iniziare un mercato in Italia ^_^

    Un sorriso

  3. Se vuoi che te ne porti una, a Maggio prossimo tornerò, se Lui lo vorrà, in Terra Santa. Non hai che da domandarlo! :-) Se dalle tue parti c’è qualche negozio che vende artigianato di ulivo, ci sta che ne abbia. Fammi sapere. ;-)

  4. Non fosse altro che per il fatto che adoro le linee curve e morbide ed il design essenziale; ti chiedo di intercedere per me presso la ditta e ottenerne un secondo esemplare: magari racconta che intendo attraversare il Paese a piedi per evangelizzare le genti ed ho bisogno di un supporto morale comodo… è proprio il tipo di logica che capirebbero :)

  5. Che cosa mi hai fatto ricordare…

    Anni fa, quand’ero molto piccola, mi capitò di vedere un videoclip in una trasmissione dedicata al “liscio” su di una televisione locale. La canzone parlava di un uomo che trova fra i suoi ricordi d’infanzia una croce di legno, che teneva in mano quando si addormentava. Sulla base dei miei scarsi ricordi, ho provato a cercarla in Rete e… voilà: “Piccolo crocefisso”, di Gianni Dego e la sua Orchestra! http://www.youtube.com/watch?v=L_Kz8Tw-ykQ.

    Nota soprattutto la frase “Piccolo crocefisso / un compagno di giochi per me”… Potrebbe diventare la colonna sonora di un ipotetico spot per questo oggetto, no?

    Per le femminucce, invece, cosa di meglio di una simpaticissima bambola-suora? All’indirizzo http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-una-suora-di-pezzaper-i-giochi-delle-bimbe-4150.htm un articolo dedicato, mentre se volete vedere direttamente l’assortimento di questi modelli alternativi alle solite fashion dolls (almeno nelle intenzioni dell’inventrice), il sito della Casa produttrice è http://www.saintlysisters.com.

    Tornando alla Caring Cross, anche secondo me dovresti scrivere per fartene inviare una.

    -Emilia-

  6. Gli americani sanno proprio il fatto loro!
    Noi non abbiamo trovate pubblicitarie così ingegnose per il merchandising religioso…
    E, siccome la pubblicità è l’anima del commercio, in questo caso la croce va benone!
    A me piace con queste forme morbide, ma non la userei per stringerla in mano perchè la forma mi sembra tanto quella di una sorta di antistress più che di fervente preghiera, ma la appenderei volentieri alla parete!

  7. Eppure io devo aver visto qualcosa del genere o.o
    A parte il “nobile intento”, esteticamente direi che sono delle croci carine, molto moderne.

  8. Nooo, la bambola suora noo!! :-P
    Per il crocifisso, io quoto Marinz, io me lo farei mandare per recensirlo (così ti arriva dritto dritto dall’America) :-) Come design mi piace, però dai, un po’ di scomodità non guasta (sono troppo antica??)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...