Personale

Idee-dono: per Natale, regalati una querela!

Gianni Rodari si chiedeva cosa ci facesse un Pellerossa in mezzo ai pastori: ma, di personaggi strani, fra le statuette del presepe se ne trovano a iosa.
Ad esempio c’è il Dormiente, che ignaro di tutto se ne sta in cima a un monte a dormire. Sarà la luce splendente della stella cometa a svegliarlo, dice la tradizione, illuminando il cielo a giorno.
Oppure c’è la Zingara, che si appoggia alla fontana e porta con sé un cesto di chiodi e di arnesi di metallo: un richiamo sinistro alla crocifissione del Bambinello, che ora dorme spensierato fra le braccia di Maria, ma il cui destino è già segnato.
C’è Zio Gennaro, un vecchietto intirizzito che si scalda davanti al fuoco acceso. E c’è Meraviglia, che ha la bocca spalancata per lo stupore del miracolo cui assiste, e agita istericamente le braccia.
Ci sono pure i soldati romani, e i diavolacci sconfitti dalla venuta del Signore: qualcuno, in mezzo ai belati delle pecorelle, ci ha messo pure il Duce. Insomma: Rodari si stupiva per un pellerossa, ma nel presepio c’è davvero di tutto e di più.
C’è pure un tizio colto da un attacco di diarrea fulminante.

Ebbene sì, dico davvero: Caganer, un personaggio tipico della tradizione natalizia catalana, rappresenta un ometto con le braghe abbassate, tutto intento a… andare di corpo. Secondo alcuni, Caganer sarebbe un portafortuna; secondo altri, veicolerebbe un messaggio di uguaglianza e democrazia (per la serie: quando ti scappa, scappa a Bill Gates come scappa all’homeless sotto casa)… in ogni caso, Caganer c’è ed è famosissimo. 
E, così, qualche commerciante di Barcellona e dintorni, un po’ di anni fa, ha avuto una idea squisita e raffinata. Perché non attualizzare il Caganer, dandogli le sembianze dei VIP dei giorni nostri?

E’ così che, per una modica cifra, potrete ordinare su Internet e portarvi a casa il Caganer del vostro mito personale, o del politico a cui proprio augurereste un bell’attacco di caghetta.
Sono ad esempio in catalogo il Caganer Barack Obama,

o quello del suo processore George Bush.

Potete anche prendervela con Zapatero

o con l’italico Silvio Berlusconi,

o godere di una piccola vendetta nei confronti di Carla Bruni e Sarkozy, che ci hanno ammorbati per mesi con la loro soap-opera melensa.

 

Perché, in fin dei conti, chi non sognerebbe di ricreare in casa propria un mini-G8 con tanto di salmonella?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...