13 pensieri riguardo “Catalogando in biblioteca

  1. Che simpatico chi ha scritto quella nota :P
    Che maleducato chi ha messo una gomma da masticare su una copertina >_< io che sono un feticista della carta stampata non posso che inorridire!

    Daniele

  2. Ehm, la bibliotecaria simpatica ed esasperata era quella di cui leggete il blog…
    Una nota del genere sarà pure poco professionale, ma non potevo star zitta! :-P

  3. Hai ragione da vendere, io metterei anche un bel cartello grande, con la foto della copertina e una specie di "taglia" sulla testa di questo idiota!

    Proprio oggi ho spiegato al PiccoloLord, per l'ennesima volta che i libri non si buttano per terra e non ci si cammina sopra . . . la strada è lunga, ma se voglio che si appassioni e non faccia figuracce da grande, non è mai troppo presto!

    Ah! Complimenti per il template autunnal/romantico!

    Ciao, R

  4. Friviar,

    Fior, grazie per il template! :-D
    E per quanto riguarda i libri… quand'è così, io cerco di consolarmi ripensando a quel serial killer di libri che era realmente iscritto a una biblioteca del Pavese (o del Milanese. Non mi ricordo più. Comunque avevo letto la notizia sul quotidiano, tre-quattro anni fa). In breve, questo bravo ometto, da grande amante dei libri, prendeva in prestito un libro e poi… nell'intimità del suo salotto… commetteva il peccato impropriamente detto di Onan, sopra al libro.
    Quando i bibliotecari se ne sono accorti, questo tizio aveva già insozzato decine e decine di volumi.

    Al peggio non c'è mai fine…

  5. Oh, ma forse voi non avete idea di quanti maniaci sessuali dimorino stabilmente nelle biblioteche (soprattutto in quelle di quartiere).
    E non parlo solo di pervertiti che rivolgono attenzioni sessuali alle bibliotecarie (e pure ce ne sono tanti); parlo proprio del tipico maniaco-da-biblioteca che si diverte con i libri, con il profumo di libri, e così via dicendo. Io stessa, qualche mese fa, ho passato il quarto d'ora più lungo della mia vita in compagnia di un simpatico ragazzo che emetteva voluttuosi gemiti di piacere nel respirare l'odore dei libri, e cercava di coinvolgere anche la sottoscritta in questa specie di orgia bibliofila.

    Le biblioteche sono un posto pericolosissimo, voi utenti non avete idea

  6. Pensavo di essere un caso strano, anche a me l'odore dei libri mi fa un certo effetto . . . non arrivo a emettere gemiti, ma mi piace proprio!

    Ci sono quelli che sniffano benzina, quelli che sniffano colla e quelli che sniffano libri!

    Ciao, R

  7. Pure a me piace l'odore dei libri, ne vado matta, ma quel tizio sembrava lì lì per volercisi unire carnalmente (al libro, all'odore, allo scaffale della biblioteca, non so: probabilmente, a tutti quanti assieme).

  8. Sporco bibliofilo!
    In effetti le biblioteche sono un luogo di perdizione, una specie di casa di piacere della pagina. Libri che vanno con tutti.
    Le persone serie il libro se lo portano a casa per sempre…
    ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...