Trotaconventos, Celestina, Auberée: il potere inquietante di una mezzana

Passando in rassegna le varie figure di mezzane della tradizione medievale, il filologo Charmaine Lee le definisce “personaggi che fanno un po’ paura”, “donne molto furbe e piene di risorse”, capaci di fare “un uso intelligente della parola per persuadere le vittime ad agire in modo contrario alla loro volontà, per convincerle che il falso è vero e il vero è falso”.

Read More…

Il “Libro di buon amore”: manuale infallibile per sedurre una dama (… o forse no)

“Molti leggono il mio libro e l’hanno in possesso, ma non sanno quel che leggono né lo riescono a capire” commentava nel 1330 l’arciprete Juan Ruiz componendo il suo “Libro di buon amore”, un vero e proprio manuale per seduttori medievali.

“Tu capirai una cosa”, promette l’autore, “ma il libro ne dice un’altra”.
E noi riusciremo a capire correttamente il messaggio?

Read More…

“De Amore”: il trattato accademico che ti spiega come conquistarla (a patto che tu sia un uomo medievale)

Così come studiava trattati di retorica colui il quale ambiva a diventare rètore; così come si formava sui testi di Galeno colui il quale aspirava a fare il medico: allo stesso modo, esisteva nel Medioevo un trattato composto per chi desiderava padroneggiare la fine arte dell’amore.

È il “De Amore” di Andrea Cappellano, ed è una meraviglia tutta da scoprire.

Read More…