Cose cristiane · Personale

Tutta colpa di un folletto

Dalle mie parti, in Piemonte, c’è la storia di un folletto.
E’ un folletto invisibile e piccolissimo, che si intrufola nelle case, non richiesto, quando meno te lo aspetti. Si nasconde fra le pentole, o dietro ai libri negli scaffali, e ti fissa col suo sguardo incantatore. E, più il folletto ti fissa, più cresce in te la tristezza.Credo che questo folletto l’abbiamo incontrato un po’ tutti, nel corso della nostra vita. A casa mia non viene spesso – si vede che non gli piace tenermi compagnia, chissà – ma ogni tanto mi onora comunque della sua presenza. E te ne accorgi subito, quando il folletto è arrivato in casa tua.

Ogni tanto si aggrappa ai tuoi capelli mentre cammini per strada, e inizia a incantarti per il solo gusto di farlo, senza nessun motivo.
Sovente si nasconde sui sedili del treno che ti portano via da casa; talora si apposta sui guard-rail delle autostrade, e salta sulle macchine di chi torna da una vacanza o si allontana dalla sua famiglia.
Ha un udito acutissimo, e si strofina le mani non appena sente due amici litigare, o nota due innamorati che si fissano in cagnesco.
Di tanto in tanto si nasconde fra le gocce di pioggia di quei giorni bui e nebbiosi, quando basta affacciarsi alla finestra per sentirsi prendere da un po’ di malinconia.
Talvolta, si mimetizza con le pagine di quegli ostici libroni che devi assolutamente studiare per il prossimo esame, e che non riescono proprio a entrarti in testa.

Quando è entrato in casa tua, mandarlo via è difficile: spesso, basta ignorarlo e pensare a belle cose; altre volte, il folletto è più tenace e ti segue ovunque tu vada, pedinandoti quando cammini per strada e infilandosi persino nei tuoi sogni.

Qualche giorno fa, il folletto è arrivato a casa mia, spuntando fuori dal televisore mentre passavano i titoli del telegiornale. E, da allora, non se ne è più andato.
E allora scusate, se oggi non sono divertente né ironica – ma, in questi giorni, di ridere non ne ho proprio nessuna voglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...