Personale

Lucyette has those reliable qualities you want in your females

Potrei elencare come minimo sette internauti che, inserendo su Google il loro nickname, hanno fatto scoperte piuttosto interessanti. Uno ha appreso di chiamarsi come uno sceicco arabo; una ha scoperto di avere un nome simile a quello di un personaggio fantasy; una ha scoperto che il suo nickname, ispirato ad un romanzo che aveva letto, è in realtà il nome di una stella… e così via dicendo.Quanto a me, io nutrivo grandi speranze. “Lucyette”, il nickname con cui mi conoscete, è stato scelto per me dall’Amica Ritrovata, quando io mi accingevo ad affacciarmi sul mondo di Internet e non avevo idea di quale nick utilizzare.
Il nome inventato dalla mia amica, evidentemente, era una variazione sul tema di “Lucia”; ma, per quanto ne sapevo io, Ginevra avrebbe anche potuto averlo letto da qualche altra parte, prima di appiopparmelo.
Magari Lucyette era la protagonista di un romanzo.
Magari era stata una grande regina della Storia.
Magari era un vezzeggiativo per “Lucy”, in qualche lingua, ed esistevano decine di poesie strappalacrime dedicate a una dolcissima Lucyette.
Insomma, lo confesso: io nutrivo delle speranze.
Se ‘Suibhne’ è un re, ‘Stella (della) Senna’ un personaggio di fantasia, e se ‘Antares’ sta nella costellazione dello Scorpione, perché mai io avrei dovuto essere da meno?
Magari non lo sapevo, ma anche il mio nick era associato a qualcosa!

Qualcosa di nobile, sicuramente.
Qualcosa di alto ed elevato.
Qualcosa che mi avrebbe dato una gran botta d’autostima.
Io lo sentivo, signori: ne ero certa.
E così, qualche giorno fa, ho inserito il mio nickname su Google.

Districandomi fra i vari risultati relativi alla mia persona, ho navigato di pagina in pagina fino ad arrivare a siti che decisamente non mi riguardavano. C’è un’altra Lucyette che bazzica su vari forum italiani, ma non sono io; e c’è una Lucyette che vende su E-Bay, ma di nuovo non è la sottoscritta.
E poi.
E poi c’è lei.
Signori e signore, ho trovato la mia omonima.

È pelosa, brutta, ed ha tre stomaci. Ha uno sguardo da cretina, due occhietti acquosi, e rumina da mane a sera. Trascorre la sua vita a sfornare figli e a ri-farsi fecondare, e viene orgogliosamente pubblicizzata con l’elogiativa affermazione che in questo post fa da titolo.
L’unica mia omonima realmente esistente sulla faccia del pianeta, signori e signore… è un’alpaca.

 

‘Suibhne’ è un re; ‘Stella (della) Senna’ un’eroina mascherata; e ‘Antares’ con una sola s sta nella costellazione dello Scorpione.E io sono una bestia puzzolente, sformata dalle continue gravidanze, e che sputa a ripetizione.
C’è qualcosa di molto ingiusto, in tutto questo.

32 thoughts on “Lucyette has those reliable qualities you want in your females

  1. non è bello quello che è bello ma è bello quello che piace?
    boh?
    intanto il nickname è bello, e anche la nuova veste grafica…

  2. non è bello quello che è bello ma è bello quello che piace?
    boh?
    intanto il nickname è bello, e anche la nuova veste grafica…

  3. Aerie: scopro ora che è anche il nome di un album del ’72!
    Lo sapevi? :P

    Alessandro, a me non piace mica, l’alpaca: la trovo bruttarella, povera bestia… :-S
    La lana invece sì, mi piace moltissimo… ma non è comunque consolante la prospettiva che qualcuno vada in giro vestito di… peli di Lucyette! :-P :-P

    #5: grazie!
    L’Epifania s’è portata via anche il template natalizio… ;-)

    Stella, questa è una prospettiva interessante u__u

    E comunque scopro che, a Francoforte, c’è un alpaca che si chiama Barack Obama. Cercherò di guardare la cosa dal lato positivo, e tenterò di convincermi che alla sottoscritta siano stati tributati i medesimi onori che spettano al super-osannato Presidente degli Stati Uniti d’America.
    Obama ha un alpaca che si chiama come lui; e ce l’ho anch’io.
    Son cose.
    Non so quante altre persone al mondo possano vantare un onore simile u__u

  4. Mah…
    Tanto carucci, gli animali, non dico mica, ma nella mia personale classifica delle bellezze del mondo non stanno proprio al primo posto… (preferivo una Famosissima Principessa Lucyette, insomma!) :-P

    ;-)

  5. Mah…
    Tanto carucci, gli animali, non dico mica, ma nella mia personale classifica delle bellezze del mondo non stanno proprio al primo posto… (preferivo una Famosissima Principessa Lucyette, insomma!) :-P

    ;-)

  6. Daniele: infatti, devo concentrarmi su Obama u_u

    Suibhne: sì, in effetti non è che il tuo omonimo sia una gran pietra di paragone…
    Ma almeno non passava il tempo a sputare in testa alla gente!
    (Non sputava in testa alla gente, vero? )

  7. Daniele: infatti, devo concentrarmi su Obama u_u

    Suibhne: sì, in effetti non è che il tuo omonimo sia una gran pietra di paragone…
    Ma almeno non passava il tempo a sputare in testa alla gente!
    (Non sputava in testa alla gente, vero? )

  8. A me invece ha stupito molto, (e ho trovato potenzialmente inquietante), il fatto che ci sia un’altra signora o signorina, in Italia, che si chiama Lucyette su Internet :-P
    Essendo il mio un nickname poco comune, la cosa potrebbe prestarsi a numerosi equivoci!

  9. A me invece ha stupito molto, (e ho trovato potenzialmente inquietante), il fatto che ci sia un’altra signora o signorina, in Italia, che si chiama Lucyette su Internet :-P
    Essendo il mio un nickname poco comune, la cosa potrebbe prestarsi a numerosi equivoci!

  10. #16: oh!
    Io ho curiosato su un sito che offre la traduzione in elfico (del Signore degli Anelli) dei nomi di persona… e il mio dovrebbe essere Calien.
    Carino!

    Suibhne: stando a quello che dice Wikipedia, "far arrabbiare" mi sembra un termine un po’ eufemistico per descrivere un pazzo scatenato che entra nudo in una cappella, distrugge mezza chiesa, ammazza un povero disgraziato e tenta di assassinare il Vescovo 
    E comunque, la discriminante è lo sputo.
    Se non sputava sulla testa della gente, per me è okay.
    Lo sputo è segno di grande maleducazione.
    Non posso sopportare l’idea che ci siano delle Lucyette che vanno in giro per il mondo a sputare in faccia ai passanti.
    Ecco.

    Quanto al povero San Ronan… ahahahaha! Non lo conoscevo, ma mi sto divertendo un sacco con la sua vita!
    Stai pur certo che ti darò conto anche di lui… quando avrò finito con San Sebastiano (che mi hai implicitamente richiesto tu) e con Carlo d’Asburgo (che mi hai richiesto tu alquanto esplicitamente). Mi stai dando un bel po’ di lavoro, con tutti ‘sti Santi…
    (Cosa di cui, ovviamente, sono più che felicissima!)

    A proposito: lo sai che San Ronan è sepolto in Francia? In un posto nemmeno poi così tanto lontano da Parigi…
    Potresti sempre andare a salutarlo.
    Se fa impazzire pure te, prometto che mi occuperò in prima persona di scrivere anche il tuo poema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...