Rosso Natale

(secondo una antica tradizione apocrifa) Maria filava. A occhi bassi, capo chino, muoveva il fuso con movimenti delicati e attenti. La lana color porpora si ammonticchiava sul suo grembo, e la ragazza spiava il risultato con lo sguardo impaziente ed entusiasta di chi non vede l’ora di portare avanti il suo lavoro. Con quel filato […]

Read More…

Nel presepio – Una mamma

In genere, la troviamo così: inginocchiata a mani giunte di fronte alla mangiatoia, in atteggiamento di preghiera. Lo dirò pubblicamente: a me, non piace affatto. Non la Madonna in sé, povera stella, ci mancherebbe altro: non mi piace affatto il modo in cui la rappresentano. Inginocchiata a mani giunte accanto alla mangiatoia, la Vergine Maria […]

Read More…

Nel presepio – Un papà

  Nelle rappresentazioni più antiche del Natale, questo imbarazzante terzo incomodo non c’è proprio. Prendete la lastra funebre di Severa di cui vi ho già detto (quella che vedete sotto): ci sono i re magi che adorano Gesù Bambino con la Madonna. Pensate forse che il tizio dietro alla Madonna sia il suo sposo, San […]

Read More…

Nel presepio – I tre sapienti e il Dio bambino

Hormidz, Jazdegerd, Peroz. Secondo la più antica fonte in nostro possesso (il Libro della Caverna dei Tesori, datato al V secolo), erano questi i veri nomi dei famosissimi Re Magi. Due anni prima della nascita di Cristo, i tre sapienti, in Persia, avevano notato nel cielo una stella che aveva al suo centro l’immagine di […]

Read More…

L’oro dei Re Magi

Mentre il profumo d’incenso saliva al cielo, Maria contemplava silenziosamente il cofanetto con la mirra. Era uno sguardo fisso, spento; come quello di chi osserva un destino ineluttabile. Si riscosse solo quando suo marito le cinse una spalla per abbracciarla, e le mostrò, con un sorriso a trentadue denti, lo scrigno di preziosi che i […]

Read More…

Una statuetta in più

Quest’oggi non vi dirò “uh, questa statuetta è famosissima, ce l’avete sicuramente tutti”… no. Anzi: esordirò dicendo che probabilmente è una statuetta che vi farà sgranar gli occhi e che non avete mai visto da nessuna parte, forte del fatto che io ho avuto la stessa identica reazione. Non conoscevo questa statuetta fino al giorno […]

Read More…

Nel presepio – La coperta per Gesù Bambino

“Ha freddo”. Lo disse in tono quasi acido, tenendo gli occhi puntati sul bambino che dormiva nella mangiatoia. Semi-affondato nella paglia sporca, il neonato era leggermente livido: per il pianto, per il freddo e per quella congestione tipica dei bambini che sono appena venuti al mondo. Guardò il bambino, che passava le sue prime ore […]

Read More…

Nel presepio – I mestieri

Cioè, ammettiamolo: l’immancabile zampognaro del presepio non c’entra assolutamente niente con la Palestina di Gesù. Zero assoluto. Nella Betlemme di Gesù non c’erano zampognari, non c’erano caldarrostai, non c’erano vecchi con l’organetto, e non c’erano donne che andavano a distribuire gli struffoli e il torrone. Personaggi “tipici” come lo zampognaro sono chiaramente un’aggiunta più tarda: […]

Read More…

Il presepio di San Gaetano

Alla debole luce delle candele, le statuette del presepio di Santa Maria Maggiore se ne stavano immobili davanti agli occhi dello spettatore. Gesù Bambino affondava i piedini nella veste della Madonna, e San Giuseppe rimanea un po’ in disparte osservando quel suo figlio che non era suo. I Re Magi erano vicini al Salvatore, immobili. […]

Read More…